I migliori prestiti personali

Prestiti Personali. Per prima cosa andiamo a vedere cos’è un prestito personale. I prestiti personali sono finanziamenti che offrono banche e finanziarie e che non hanno una finalità specifica, ma possono essere richiesti per finanziare qualunque tipo di necessità o bene serva. Il prestito personale è diverso dal prestito finalizzato che è collegato allo specifico acquisto di un servizio o di un bene.

Il prestito personale può essere richiesto dal cliente per qualsiasi ragione, per le vacanze, benessere, salute, regali, matrimonio e tanto altro. La restituzione di questo prestito di solito avviene con una scadenza periodica che viene concordata tra l’istituto erogante e il cliente.

Garanzie Prestito Personale. Ovviamente per accedere ad un prestito personale c’è bisogno di offrire delle garanzie all’istituto di credito. Infatti prima di concedere un prestito personale, istituti di credito e società finanziarie richiedono determinate garanzie per evitare il rischio di insolvenza da parte del cliente. Le garanzie sui prestiti personali sono necessarie perchè la banca in caso il cliente sia sia insolvente non ha modo di sapere quale sia il bene che quest’ultimo ha acquistato. Una delle garanzie che si offre è la fonte di reddito del richiedente, ed una affidabilità a livello creditizio.

Come ulteriore garanzia, alcuni istituti di credito potrebbero richiedere le cambiali delle rate, oppure un’unica cambiale, in grado di garantire una parte o l’intera somma erogata da quest’ultimo.

Prestiti Online. Di solito se il prestito personale viene richiesto da una persona che non ha un anzianità lavorativa alta, o fa una richiesta abbastanza alta di denaro la banca può richiedere un coobbligato che serve come ulteriore garanzia alla banca. Ma adesso vediamo a cosa si va incontro nel caso non si paghino le rate o che si paghino in ritardo. In caso di ritardo nel pagamento delle rate dei prestiti personali, l’inadempienza nei confronti dell’istituto finanziatore è immediata e porta ad una maggiorazione degli interessi dovuti con l’applicazione di una mora che di sicuro sarà un problema per il futuro. Inoltre se il debitore ritarda o addirittura in casi estremi non estingue il debito verrà inserito nella lista dei pagatori ritardatari e segnalato agli enti di tutela del credito come la CRIF. I dati relativi ai cattivi pagatori vengono condivisi con l’intero sistema bancario e finanziario: ne consegue il peggioramento dell’affidabilità creditizia del cliente e una difficoltà nell’ottenere credito in futuro da qualsiasi banca o istituto finanziario, in quanto per le sue
credenziali non viene ammesso nei sistemi delle banche.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!