Serena Grandi, discesa in politica: l’attrice si candida

Serena Grandi si vuole candidare alle elezioni regionali
Serena Grandi

L’attrice Serena Grandi punta a candidarsi nella lista civica di Lucia Borgonzini per le prossime elezioni regionali

Serena Grandi si dà alla politica. La nota attrice, premio Oscar per il film La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino, pensa di reinventarsi nella sfera professionale. Difatti, ammette di volersi candidare nella lista civica a sostegno di Lucia Borgonzini in vista delle prossime elezioni regionali in Emilia-Romagna.

L’esponente della Lega beneficerebbe del supporto dell’affermata artista romagnola, già scesa in campo nel 2006 a Roma nella lista di Alessandra Mussolini per l’elezione a sindaco di Gianni Alemanno. Un ottimo colpo quello potenzialmente assestato dal partito dal carroccio, se non altro per la notorietà goduta da Serena Grandi.

Sono convinta di poter dare una mano a Lucia”, queste le parole di Serena Grandi. Più volte aveva espresso simpatia nei confronti del leader Matteo Salvini, fino a partecipare al comizio da lui indetto a Rimini lo scorso fine novembre. Come racconta l’ex concorrente del Grande Fratello Vip, non è una novità assoluta lo schieramento in politica.

Già 20 anni fa si candidò con Alessandra Mussolini, dopo aver dato in stampa il libro L’amante del federale. Questa nuova avventura va ricondotta alla fiducia riposta in Borgonzini. La convince, pensa che le donne siano fortissime e d’ora in avanti possono fare meglio degli uomini, questo vale soprattutto per le romagnole.

Sostegno a Salvini

In passato icona del cinema erotico italiano, Serena Grandi conferma il proprio sostegno a Matteo Salvini sui macro-temi proposti dal suo programma. Hanno stretto conoscenza e le è piaciuto, vorrebbe ricevere consigli in merito alla campagna elettorale: concorda in pieno con i principi della Lega.

Al sindaco di Rimini Andrea Gnassi (Pd) riconosce di aver fatto diventare la città stupenda, ma è inutile – continua – se poi la sera non puoi uscire dopo le 18 in quanto vige il coprifuoco. La sicurezza crede sia un problema concreto e inutile negarlo. Le spiace solamente di candidarsi ora e la madre sarebbe stata felicissima di sapere che si candida a Bologna.

Serena Grandi: ufficialità in arrivo

All’annuncio mancano finora i crismi dell’ufficialità, infatti la lista sarà chiusa solamente nelle prossime ore. Eppure, il cauto ottimismo espresso dalla Borgonzini lascia immaginare ci siano buone probabilità. Si stanno guardando attorno, ma possono chiudere su di lei la ricerca.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!