Crollo ponte Morandi: “Viadotto pronto entro fine maggio” (Video)

Il varo del quarto impalcato del nuovo viadotto sul Polcevera, che sostituisce Ponte Morandi, 15 dicembre 2019. ANSA/ UFFICIO STAMPA ++HO - NO SALES EDITORIAL USE ONLY++

Il nuovo viadotto sul Polcevera, potrebbe essere già operativo entro la fine di maggio 2020. Cinque mesi per vedere l’opera peronta e funzionale, per risparmiare i tanti disagi che oggi assillano gli automobilisti di passaggio per Genova.

Il Sindaco di Genova che è anche il commissario straordinario per la ricostruzione del Ponte Morandi, Marco Bucci, dopo un sopralluogo sul cantiere ha affermato: “Il ponte finito dipende dai sistemi di collaudo, ma contiamo che si possa inaugurare entro la fine di maggio, anche se non è escluso si possa fare qualcosa di più. Quello che più ci interessa è avere il ponte finito a metà marzo per avviare i lavori di pavimentazione e averlo completo per la fine di marzo”.

E continua: “Dall’ultima revisione del piano di progetto – ha proseguito – tutti i lavori edilizi, non quelli di acciaio ma le pile, saranno terminati a fine gennaio, cosa che consentirà a metà marzo di vedere il ponte completo con tutte le infrastrutture di acciaio sopra”.

Prosegue: “Il cronoprogramma ha sempre gli stessi obiettivi, prevediamo che il ponte sia tutto visibile verso la metà di marzo, poi bisognerà lavorare sopra per mettere a posto le altre cose, dall’asfalto al cemento, però il ponte sarà tutto visibile verso la metà di marzo”.

“Venerdì 27 – ha aggiunto – andrà su la campata che sta tra le pile 7 e 8, tutto montato, con i carter laterali già sistemate. Una cosa importante, perché mandare su i pezzi con le ali fuori vuol dire limitare i lavori in quota, che sono quelli più rischiosi e complessi dal punto di vista tecnico tra verniciature e saldature. La 3-4, che doveva andare su il 30 senza le alette, salirà il 7 con le alette, perché facciamo a terra i lavori che dovevamo fare in quota”.

“Nel mese di gennaio – ha concluso – saliranno tutte le altre, PerGenova per ora mi ha confermato che per metà marzo avremo la visibilità di tutto il ponte completo, che è esattamente quello che vogliamo. Il problema meteorologico esiste ovviamente, ma ci sono spazi dentro il project planning che ci consentono di mantenere i tempi”.

Il presidente della regione Giovanni Toti, afferma che il cantiere va “avanti tutti i giorni. Lo vedete crescere, anche se ovviamente il maltempo ha pesato sulla Liguria e sulle lavorazioni. Io resto ottimista sul fatto che, settimana più o settimana meno, dobbiamo chiudere questo cantiere prima dell’estate”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!