Romina Power: ‘Ho avuto gli auguri di Natale da Ylenia, è viva ed è cambiata. Ecco cosa mi ha mandato…’

Romina Power
Romina Power e Ylenia

Romina Power continua a cercare la primogenita Ylenia

Romina Power non ha nessuna intenzione di arrendersi. Infatti, nonostante siano trascorsi quasi 26 anni dalla scomparsa della primogenita Ylenia Carrisi, la cantante statunitense è convinta che sia ancora in vita.

Essendo nel periodo natalizio la malinconia della donna aumenta sempre di più. L’ex moglie di Al Bano non ha mai smesso di cercarla, ad esempio alcune settimane fa ha fatto un nuovo appello con tanto di nuove foto segnaletica con l’aiuto di Chi l’ha visto?

“Deve essere cambiata da allora, ma se qualcuno vedesse una donna che le assomiglia, mi contatti per favore”, ha detto la statunitense.

Il nuovo appello della cantante statunitense

Di recente Romina Power è tornata a ricordare Ylenia che nel 1994 ha fatto perdere le sue tracce mentre si trovava a New Orleans. Una sparizione che ha rotto diversi equilibri all’interno della storica coppia, infatti anni dopo i due artisti decisero di separarsi.

La cantante statunitense, a differenza di Al Bano che la considera ormai morta, ha fatto numerosi appelli sia sui social network, ma anche nelle varie televisioni. Inoltre alcuni giorni fa la Power ha detto di pensare sempre alla figlia, rinnovando un nuovo pensiero.

Romina Power e il possibile messaggio della figlia Ylenia Carrisi

Attraverso il suo account IG, Romina Power ha condiviso uno scatto che ritrae un cielo limpido con al centro solo una nuvola che sembra somigliare ad un cuore. L’ex moglie di Al Bano Carrisi è più che convinta che si tratti di un messaggio della sua figlia Ylenia che la incoraggia ad andare avanti e che un giorno si incontreranno.

“Stavo pensando a Ylenia e questo cuore è apparso in cielo, come fosse un suo messaggio, un augurio di Natale per me”,

si legge sul suo account Instagram. Ovviamente l’artista americana si aggrappa ad ogni cosa per mantenere vivo il pensiero sulla primogenita di cui non si hanno più su notizie dal 1994.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!