Andrew Dunbar muore a 30 anni, controfigura Theon Greyjoy ne Il Trono di Spade

Andrew Dunbar
Andrew Dunbar

Muore a 30 anni Andrew Dunbar, i colleghi de Il Trono di Spade gli dedicano parole di cordoglio

E’ morto a soli 30 anni Andrew Dunbar, la controfigura di Alfie Allen, l’attore che rivestito il ruolo di Theon Greyjoy ne Il Trono di Spade. Dunbar è morto all’improvviso la vigilia di Natale, nella sua casa di Belfast, senza alcun apparente motivo. I motivi che hanno causato la scomparsa dell’attore sono ancora al vaglio degli inquirenti, e al momento non si conoscono le cause del suo decesso.

Dunbar era una persona sana, non soffriva di alcun disturbo o malattia, per cui attorno alla sua morte aleggia il mistero. I familiari e gli amici del giovane sono sconvolti, ma anche tutti  coloro che hanno lavorato con Dunbar sono stupiti. Anche da parte del cast e dei colleghi de Il Trono di Spade arriva un sentito cordoglio per la morte del giovane attore.

Andrew Dunbar era amato e apprezzato da tutti

Nativo di Portrush, oltre ad essere famoso per Il Trono di Spade nel ruolo della controfigura di Theon Greyjoy, Dunbar ha partecipato ad altre serie. Fra queste ricordiamo Arrow, Line of Duty e altri film horror indipendenti.

Dunbra svolgeva anche la professione di Dj. Di lui ha parlato sui social l’amico Andy McClay che ha rivelato come tutti avessero sempre sempre desiderato Andrew. McClay ha sottolineato come l’amico fosse una persona vera e sincera, che aveva un cuore grande ed anche un gran talento.

Anche Pamela Smyth, capo truccatrice della serie tv Game Of Throne, ha parlato bene di Dunbar. La truccatrice ha detto che era un giovane molto educato. Sorridente e professionale. La sua assenza non passerà inosservata e tutti soffriranno per la sua mancanza.

I funerali si svolgeranno nella cittadina di Portrush

I funerali di Andrew Dunbar si svolgeranno il 30 dicembre nella chiesa presbiteriana di Ballywillian, nella cittadina di Portrush. Dunbar era una persona riservata, che coltivava le sue passioni senza interferire nelle vite degli altri.

Sorridente e solare, i suoi occhi di ghiaccio erano magnetici ed era difficile resistere alla sua simpatia. Il giovane è stato strappato alla vita troppo presto, aveva sicuramente ancora tanto da fare e voleva realizzare molti sogni.

Presto probabilmente saranno rese note le cause della sua morte, perché ancora non si è capito perché Andrew è deceduto. Saranno in tantissimi a partecipare al suo funerale.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!