Mark Caltagirone ritorna: Alessia Bausone, Candidata M5S Calabria anche lei nella rete

Alessia Bausone

Anche Alessia Bausone, candidata M5S Calabria, rivela di essere stata contattata da Mark Caltagirone

Si continua a parlare di Mark Caltagirone, l’uomo fantomatico che doveva sposare Pamela Prati. A rivelare un episodio inedito su questa figura che ha tenuto banco per mesi in tv è Alessia Bausone.

Anche lei come Pamela Prati è stata contattata da Caltagirone. La Bausone è candidata del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni Regionali in Calabria. In un’intervista rilasciata a Androkonos la donna ha confessato di aver chattato con colui che doveva essere il futuro marito della Prati.

Adnkronos. In passato la Bausone ha fatto parte del Partito Democratico, poi è passata al movimento 5 stelle e oggi è candidata alle elezioni regionali calabresi.

Alessia Bausone ha rischiato di fare la fine della Prati

Alessia ha rivelato una verità che finora pochi conoscevano e lo ha fatto durante l’intervista ai microfoni di Adnkronos. La candidata del Movimento 5 stelle sa perfettamente che l’ex compagno della star del Bagaglino non esiste, ma probabilmente quando l’ha contattata non lo sapeva.

Come tutti ricordano bene, in questa vicenda hanno avuto un ruolo determinante Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo, le due ex agenti della Prati. Il giallo ha suscitato polemiche e critiche ovunque, e tanto se ne è parlato anche sui social network.

Nella faccenda sono state coinvolte anche altri tanti altri personaggi del mondo dello spettacolo e non solo ma anche alcuni politici, tra cui anche la candidata al movimento 5 stelle della calabria Bausone. La donna ha rivela che ha ricevuto i primi contatti su Fb da questo personaggio che fino a poco tempo prima neanche conosceva.

La politica è stata contattata da Caltagirone su Facebook

Le rivelazioni di Alessia Bausone, che è stata anche consigliera comunale a San Luca, fanno capire come la vicenda poteva estendersi ancora di più. Se non fosse stato scoperto l’inganno oggi le persone coinvolte nel Prati gate sarebbero molte di più.

La Bausone ha detto di essere stata contattata a gennaio del 2018 dal profilo Facebook ‘Marco Caltagirone. All’epoca dei fatti l’uomo non era ancora sposo promesso di Pamela Prati, e il suo intento era quello di gettare fango sulla politica del centrodestra.

Infatti, Alessia Bausone poi sarebbe stata in Parlamento e la vicenda l’avrebbe resa agli occhi del pubblico una persona poco seria e inaffidabile. La politica ha ribadito più volte che con lei non avrebbe comunque attecchito e che la sua tattica non avrebbe funzionato.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Giusy: Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.