Clementino nella bufera: “Vi benedico in nome della canna”

Clementino inneggia alla marijuana: aperta un'inchiesta
Clementino

Il rapper Clementino è forse nei guai per il concerto di fine anno a Nocera: avrebbe inneggiato all’uso di marijuana

Si è verificato un increscioso episodio a Nocera nel concerto di Capodanno, con protagonista Clementino. Il rapper napoletano ha tenuto un’esibizione nel comune della provincia di Salerno e tutto è filato liscio, se non fosse per un’inchiesta, la quale, secondo quanto riportato da Il Mattino, la Digos ha aperto a causa di alcuni suoi comportamenti sul palco.

Le Forze dell’Ordine hanno il compito di analizzare attentamente le immagini dello show, durante il quale Clementino avrebbe reiteratamente inneggiato l’uso della marijuana. Non una novità, in quanto l’artista si è schierato già più volte a favore della liberalizzazione delle droghe leggere.

E, nel corso della serata a Nocera, avrebbe distribuito bustine ai presenti con filtri e cartine, il tipico kit necessario per realizzare le cosiddette ‘canne’. A differenza di episodi passati, la polizia ha deciso stavolta di esaminare accuratamente la faccenda.

In nome della canna

Nocera ha ospitato un live del rapper partenopeo Clementino, personaggio mediatico anche per le numerose partecipazioni al Festival di Sanremo. In piazza Diaz, egli ha salutato il pubblico con la seguente frase: “guagliu vi benedico tutti in nome della canna”. Dopodiché ha estratto un enorme spinello, specificando, però, che dentro c’era tabacco. Eppure, potrebbe ugualmente finire nei guai.

Secondo l’articolo pubblicato dal quotidiano Il Mattino, fonti vicine al commissariato hanno parlato di un’indagine in corso atta a tutelare i tantissimi minorenni presenti nell’occasione, ma pure l’amministrazione comunale, organizzatore dello spettacolo. Dunque, nelle prossime ore saranno passate al vaglio le immagini del concerto di Clementino, seguito da quasi 10mila persone.

Clementino: la soddisfazione del sindaco

Il sindaco Manlio Torquato, esprimendo grande soddisfazione, ha proclamato il record di presenze in un evento musicale allestito nella città. Qui sotto potete uno scatto, pubblicato dal cantante stesso sul suo canale di Instagram ufficiale.

Nella didascalia Cleringrazia i ragazzi (o come preferisce chiamarli lui “guagliù”), accorsi numerosi, a corredo della foto in cui è visibile la grande folla accorsa a Nocera per salutare il 2019 in compagnia. Restano ora da scoprire gli sviluppi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!