Annamaria Sorrentino uccisa? Probabile aborto a causa delle percosse

Annamaria Sorrentino

Luisa è la sorella di Annamaria Sorrentino, la miss napoletana di 29 anni morta lo scorso 18 agosto cadendo dal balcone di una casa sita a Parghelia (Vibo Valentia). La donna ha proposto una possibile verità di quello che potrebbe essere accaduto alla ragazza quel maledetto giorno. Le dichiarazioni di Luisa, riportate dal settimanale Giallo, sono sconvolgenti.

Secondo Luisa Sorrentino, Annamaria era stanca del rapporto coniugale con Paolo Foresta. Una vita descritta come dura, piena di privazioni e angherie da parte dell’uomo. Secondo quanto affermato da Luisa, la sorella aveva già deciso di lasciare il marito prima di partire per le vacanze. Paolo ne sarebbe stato consapevole. I familiari di Annamaria invece sarebbero stati tenuti all’oscuro della decisione da parte della giovane.

Annamaria Sorrentino: molte ombre nella sua vita matrimoniale

Solo dopo la morte di Annamaria Sorrentino, la sorella Luisa e la sua famiglia sarebbero venuti a conoscenza di molti aspetti oscuri riguardanti il matrimonio tra la ragazza e il marito Paolo Foresta. Secondo quanto dichiarato dagli amici della coppia, Foresta era solito picchiare Annamaria.

Pare che un paio di anni fa, la 29enne fosse rimasta incinta, ma che avrebbe abortito, ipotizza Luisa, a causa delle percosse da parte di Paolo. Luisa Sorrentino si augura che i giudici chiudano le indagini il prima possibile e che i colpevoli della vicenda siano consegnati alla giustizia. Secondo la donna, sua sorella non si sarebbe mai suicidata; quello di Annamaria Sorrentino sarebbe quindi un vero e proprio caso di omicidio.

Il giorno della morte

Annamaria Sorrentino, sorda fin dalla nascita, ma caratterizzata da una bellezza folgorante, era stata vincitrice di svariati concorsi. Il giorno della morte, la ragazza si trovava in un’abitazione di Parghelia per trascorrere il ferragosto in compagnia del marito Paolo Foresta e di alcuni amici, anche loro sordomuti. Le coppie erano per l’esattezza tre: Annamaria e Paolo, Daniela e Salvatore e Franca e Gaetano. Tutti i presenti, marito compreso, hanno affermato che Annamaria si sarebbe suicidata.

Strano però che sul corpo della 29enne siano stati rinvenuti lividi risultanti non compatibili con una caduta dal balcone. I segni sul corpo testimonierebbero invece una verità ben diversa: Annamaria Sorrentino sarebbe stata percossa prima del decesso. I familiari ipotizzano che la giovane sia accidentalmente caduta dal balcone per fuggire da un’aggressione. Le indagini proseguono.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!