Come fasciare un neonato, passo dopo passo

Come eseguire una corretta fasciatura

Fasciatura neonati
fasciatura neonati
Come fasciare i neonati

Calmare un neonato che piange non è sempre impresa facile. Il primo modo per tranquillizzare un bambino agitato è, senza dubbio, prenderlo in braccio.  Quando ciò non è possibile,  un ottimo surrogato delle braccia materne è la fasciatura. Ma come si fascia un bebè?  Tutti raccomandano di fasciare i neonati ma nessuno spiega bene come farlo correttamente.

Imparare a fasciare un neonato

Fasciare un bambino non  poi cosi difficile. Occorre, però,  conoscere la tecnica giusta per non commettere errori che potrebbero compromettere l’efficacia della fasciatura stessa. Come per tutte le cose, anche per la fasciatura occorre essere pazienti e perseveranti.  Non abbattetevi se all’inizio non riuscirete bene nell’intento, con il tempo fasciare il vostro bambino diventerà del tutto automatico.

Come fasciare un bebè

Per prima cosa dovete procurarvi una copertina, meglio se quadrata. Stendetela sul letto o su una superficie piana con un angolo verso l’alto.  Piegate l’angolo superiore della coperta fino al centro della stessa. A questo punto, mettete il bimbo sulla coperta in modo che il collo combaci con il bordo superiore ed il braccio destro sia ben dritto sul fianco. Mantenendo il braccio destro del bambino lungo il fianco,  afferrate la coperta ad una decina di centimetri dalla spalla destra del bimbo e tiratela giù portandola sul corpo del bebè.  Tendendo bene la coperta,  rimboccatela sotto il gluteo sinistro del bimbo. Accertatevi che la copertura sia ben tesa e non ci siano pieghe. A questo punto,  allungate il braccio sinistro del neonato sul fianco e piegate in su l’angolo inferiore della coperta in modo da coprire il braccio. Rimboccate ben stretta la coperta sotto la spalla.  Tirate giù un pezzetto di coperta dalla spalla sinistra al petto del bimbo e, mantenendolo fermo, tirate verso la vostra destral’ultimo angolo della copertina. Continuando a tendere la coperta, arrotolatela intorno al corpo del bimbo e rimboccatela sul davanti.

Quando fasciate il bebè,  assicuratevi che la fasciatura sia ben stretta per evitare che si sciolga. Non scoraggiatevi se le prime volte non riuscite a concludere la fasciatura o se il bambino piange e si ribella. Con il tempo diventerete abili.

Per scoprire perché la fasciatura calma un neonato agitato leggete qui.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!