Vittorio Sgarbi censurato da La Pupa e il Secchione, lui racconta tutto: “Inaccettabile”

Vittorio Sgarbi

Ieri, martedì 7 gennaio, è andata in onda la prima puntata del ritorno de La Pupa e il Secchione e tra gli ospita ci sarebbe dovuto essere anche Vittorio Sgarbi. Il giornalista e politico, però, non è apparso neppure per un attimo nel corso della puntata, nonostante avesse già registrato diverse clip.

A chiarire la situazione è stato il diretto interessato che, attraverso un post di Facebook pubblicato dal suo Ufficio Stampa, ha chiarito eloquentemente la situazione. Mediaset ha deciso di censurarlo a causa della sua recente candidatura alle elezioni regionali in Emilia Romagna.

Vittorio Sgarbi svela il perché della decisione di Mediaset

Vittorio Sgarbi, in questo periodo, aveva registrato alcune clip per il programma La Pupa e il Secchione, tornato in onda il 7 gennaio su Italia 1. Il suo ruolo all’interno della trasmissione era quello di diffondere arte e cultura tra i vari protagonisti di questo reality show. Stranamente, infatti, la sua presenza non serviva a generare caos e sgomento, così come accade nella maggior parte delle volte.

Nonostante questo, però, le riprese nelle quali era presente lui non sono andate in onda. Il giornalista ha spiegato di essere stato censurato da Mediaset per questioni politiche legate alla par condicio. Dal momento che si è candidato per le elezioni regionali in Emilia Romagna, non può apparire in programmi televisivi per correttezza e rispetto verso gli altri candidati.

Duro attacco anche contro La Pupa e il Secchione

Tale decisione presa dalla produzione de La Pupa e il Secchione, però, non è stata affatto apprezzata da Vittorio Sgarbi che, attraverso un messaggio del suo ufficio stampa ha commentato la cosa. A suo avviso, infatti, tale atteggiamento è inaccettabile perché la sua presenza era finalizzata solo alla diffusione di messaggi positivi e di alto livello culturale.

Il giornalista ha riportato anche l’esempio di Rula Jebreal che, nonostante le polemiche degli ultimi giorni, salirà sul palco di Sanremo. Nel suo caso, infatti, la RAI non ha apportato nessun tipo di censura. Tra i commenti, molti utenti si sono schierati a favore del politico definendo la televisione un po’ troppo pesante e rigida su certe questioni. Inoltre, non sono mancate le critiche nei confronti del programma in sé di Italia 1 per i bassissimi contenuti intelligenti mostrati.

Sgarbi: “Censurato da Mediaset”ROMA – Vittorio Sgarbi non sarà ospite questa sera a “La pupa e il secchione” in…

Gepostet von Ufficio Stampa Vittorio Sgarbi am Dienstag, 7. Januar 2020

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!