Sylvie Lubamba, dal successo alla prigione, ora chiede di voler tornare in tv

Sylvie Lubamba
Sylvie Lubamba

Protesta simbolica di Sylvie Lubamba per denunciare di essere vittima di razzismo

Sylvie Lubamba vuole tornare in televisione per parlare di razzismo, dopo essere stata anche stata in carcere. La donna era diventata famosa soprattutto, grazie a numerose trasmissioni di Piero Chiambretti, come nota showgirl e co-conduttrice.

Però nel 2014 era stata arrestata per uso improprio di carte di credito e di conseguenza, era finita in cella per oltre 3 anni. Dopo aver scontato la sua pena e dopo due arresti, la donna adesso vorrebbe tornare in televisione per parlare di razzismo.

Ha fatto sapere attraverso una nota stampa, di essere pronta a mettere al servizio della tv la sua esperienza e lavorare sempre nell’ottica della professionalità che la contraddistingue. Oltre a parlare di questi temi, non vorrebbe neanche rinunciare a dei momenti di ilarità visto che lei ha una personalità comunque molto gioviale.

Sylvie Lubamba si confessa dopo essere finita in carcere

Dopo la sua esperienza in carcere Sylvie Lubamba finalmente racconta quali sono i motivi che l’avevano spinta a questo gesto. Infatti, spiega che aveva avuto dei problemi di salute molto forti ed inoltre, aveva avuto anche dei problemi con suo figlio. Dopo quanto accaduto, aveva commesso questo gesto molto grave ma adesso è tornata la serenità nella sua vita e vorrebbe tornare a lavorare in televisione.

Nonostante abbia chiesto a molti produttori di tornare in televisione, si sente vittima di razzismo perché nessuno la reclama. Per questo motivo, ha deciso di inscenare una protesta nella piazza del Duomo di Milano per cercare di farsi ascoltare. Una protesta molto forte che probabilmente potrebbe anche essere presa in considerazione da coloro che sono autori programmi TV nelle principali reti italiane.

La nota showgirl chiede di tornare in televisione

La showgirl Sylvie Lubamba si è fatta trovare nuda a Piazza del Duomo a Milano, completamente dipinta di bianco. Aveva addosso un cartello in cui diceva che “forse pitturata così di bianco, potrebbe essere nuovamente ospitata nelle televisioni italiane”.

Un messaggio molto forte a cui ha fatto seguito anche una importante nota rivolta alle principali agenzie di stampa italiane. Il caso della nota co-conduttrice sta facendo molto discutere e probabilmente, potrebbe anche riservare delle sorprese nel corso delle prossime settimane.

Dopo il grande successo avvenuto grazie a numerose trasmissioni televisive su Canale 5, ma anche sulla Rai, adesso l’hanno la donna nata a Firenze dovrà nuovamente ricostruire la sua carriera da zero.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!