Justin Bieber è malato soffre della malattia di Lyme

Justin Bieber
Justin Bieber

La popstar canadese Justin Bieber ha rivelato con un post su Instagram di soffrire della malattia di Lyme, i fan sono preoccupati

Sta facendo preoccupare i fan la popstar canadese Justin Bieber. Il cantante ha rivelato infatti con un post su Instagram di soffrire della malattia di Lyme. Il 25enne, tornato da poco con Yummy sulla scena musicale, ha però cercato di rassicurare i milioni di fan che lo seguono.

L’artista è stato fermo per un periodo abbastanza lungo, in cui ha sofferto di depressione. Ha anche avuto a che fare con problemi privati di varia natura e il suo ritorno faceva pensare che tutto fosse risolto e ritornato alla normalità.

Tuttavia, se dall’altra parte sembra aver superato il momento difficile, adesso deve convivere con quest’altra notizia di certo non buona. Bieber ha detto ai follower che lo amano, spaventati per la malattia, che sta seguendo un trattamento che dovrebbe curarla.

Justin Bieber ha tranquillizzato i follower

Il cantante non ha rivelato ulteriori dettagli sulla malattia, ma chi conosce il disturbo di Lyme sa che è incurabile. Purtroppo l’artista non ha detto altro, però ha ribadito che spigherà tutto nella docu-serie Seasons, prevista su Youtube dal 27 gennaio.

Il cantante Justin Bieber sul social ha detto di essere stato accusato di prendere le metanfetamine e molti gli hanno anche detto che aveva un aspetto orrendo. Bieber ha voluto quindi giustificarsi dicendo che la malattia gli è stata diagnosticata di recente. Inoltre, ha anche contratto una grave forma di mononucleosi che gli ha danneggiato la pelle, ma gli ha anche tolto la salute e l’energia.

Cosa è la malattia di Lyme, sintomi e cause

La malattia di Lyme ha origini batteriche e infetta le zecche, che la trasmettono poi agli animali e agli esseri umani. I sintomi consistono in rash cutaneo eritematoso che si sposta nel corpo e a cui possono fare seguito alterazioni riguardanti il cuore, gli arti, il sistema nervoso. Dopo l’Aids è la malattia infettiva che si diffonde più rapidamente nel mondo.

L’infezione contratta può allargarsi fino ad estendersi per 50 cm di diametro. La la sua comparsa dopo un periodo di incubazione che va dai da 5 ai 30 giorni. Se diagnosticata nella fase iniziale si può guarire grazie ad terapia con uno specifico antibiotico. Se la malattia dovesse diventare cronica può comportare seri danni alla pelle, alle articolazioni, al sistema nervoso, e con minore frequenza al sistema immunitario e al cuore.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!