Stitichezza: rimedi e cause

Stitichezza: come riconoscerla e come combatterla

Da cosa sono causati gli episodi di stitichezza e come rimediare a ciò?

Quante volte vi sarà capitato e vi capiterà di non riuscire ad andare di corpo?

Ma da cosa nasce la stitichezza e come risolvere questo problema? Vediamolo insieme.

Le cause di questo problema possono essere molto varie:

  • Condurre una vita stressante e frenetica
  • Stare troppo seduti
  • L’assenza o la scarsità nell’assunzione di fibre

Queste le cause generali, ma andiamo oltre:

  • Sia gli uomini che le donne, superati i 65 anni, tendono a soffrire maggiormente di stitichezza
  • Le donne in gravidanza sono più esposte alla stitichezza, così come dopo il parto
  • L’eccessivo utilizzo di antidolorifici può causare stitichezza
  • Malattie quali la Sclerosi Multipla possono causare frequenti episodi di stitichezza

Alcune persone, però, potrebbero soffrire di stitichezza cronica.

Come riconoscerla?

Una persona sana, in genere, va di corpo almeno 3 volte a settimana, in caso contrario, si può supporre di soffrire di un problema cronico.

Come risolvere gli episodi isolati:

  • Integrare l’alimentazione con le fibre: il nostro corpo necessita di almeno 30 gr di fibre al giorno, consumate frutta e verdura e, soprattutto, mangiate lentamente.
  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno: mantenersi idratati è fondamentale, per facilitare i movimenti intestinali. Ridurre al minimo il consumo di alcolici e caffeina.
  • Fare movimento: questo è un fattore fondamentale per facilitare il lavoro al colon. L’ideale sarebbe fare una passeggiata al giorno, almeno per un’oretta, non bastano 20 minuti!
  • Keep calm e state sereni: lo stress influisce molto sul corretto funzionamento dell’intestino. Per quanto sia spesso inevitabile, cercate di ridurre al minimo lo stress e l’ansia.
  • Lassativi, con moderazione: è bene fare attenzione e non eccedere nel consumo di questi farmaci perché, alla lunga, vanno ad impigrire l’intestino, causando stitichezza cronica.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!