Vuoi per un motivo, vuoi per un altro, ci troviamo sempre a dover affrontare un qualche stress e a terminare la giornata sfiniti.

E se vi dicessi che esistono dei semplici metodi per gestire lo stress e vivere così in modo più sereno?

Siete curiosi di scoprire come fare? Vediamolo subito!

  • RIFLETTERE SULL’ORIGINE DELLO STRESS: pensandoci bene, siete sicuri che la fonte del vostro stress sia negativa quanto credete? Potrete faticare a crederlo, ma un normale grado di stress è in grado di migliorare la nostra salute, combattendo in primis la perdita di attenzione, allontanando la noia e la monotonia e aiutando la concentrazione, la memoria e la capacità di risolvere i problemi. Lo stress vero e negativo è quello che si origina da un avvenimento che non dipende dalla nostra volontà. Per combatterlo, se l’origine non fosse quella, pensate che, grazie alle vostre capacità, andrà tutto bene.
  • PRENDERSI TEMPO PER GESTIRE LO STRESS: se il motivo della vostra preoccupazione non dipende da voi e riguarda, per esempio, l’attesa di un avvenimento, prendetevi del tempo per somatizzare quanto accadrà, seguite qualche rito di rilassamento e pensate che, anche questa volta, dipendendo da voi, le cose non possono se non andare bene.
  • LO STRESS INCIDE SULLA NOSTRA SALUTE: gestire lo stress è fondamentale per non mettere a rischio la nostra salute. Sapevate che un grado eccessivo di stress può andare ad alterare il funzionamento del sistema immunitario, della nostra emotività, del nostro sistema cognitivo e del nostro comportamento? Gestendo le proprie sensazioni e dando ad ognuna la giusta importanza non metteremo inutilmente a rischio la nostra salute.
  • COME EVITARE CHE LO STRESS PRENDA IL SOPRAVVENTO: dedicatevi a qualcosa che vi faccia rilassare. Spendete almeno un’ora al giorno facendo qualcosa che vi faccia stare bene; ascoltare le proprie sensazione, senza esagerare nell’inibirle; accettare serenamente i propri limiti, tenendo sempre a mente i nostri punti di forza; alimentarsi in modo corretto, senza privarsi dei piaceri della tavola, ma senza esagerare.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!