In voga negli ultimi tempi, forti della crisi, i “cinafonini” spopolano tra gli italiani.

 

download

Ma quello che gli italiani non sanno è che questi cloni non sono sempre sicuri al 100%. In alcuni device d’oltre continente vengono inseriti malware potenzialmente pericolosi, nascosti sottoforma di un’app famosa, chiamata Google Play, ovvero lo store ufficiale di Android. Si tratta di un’app cinese, che i malintenzionati creatori installano nel dispositivo per far sì che questa invii dati personali a server non ancora conosciuti in Cina. Questa applicazione è potenzialmente in grado di attivare in qualsiasi momento il microfono del telefono in questione, per spiare le conversazioni personali o, non meno inquietante, attivare la fotocamera. E’ in grado inoltre di memorizzare qualsiasi cosa venga digitata sulla tastiera e, conseguentemente, rubare password di social o, ancora peggio, dell’home banking del povero compratore ignaro di tutto.

Naturalmente non è nostra intenzione screditare tutti i device in commercio; ce ne sono di validi, a volte più dell’originale, ma il consiglio è di prestare comunque attenzione a ciò che si acquista, soprattutto online. Spesso, nella descrizione dell’oggetto, viene specificato che il telefono è già dotato del Play Store originale: perché sottolineare una cosa del genere dato che tale app è già incorporata nel sistema operativo Android?
Fate attenzione!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!