Fedez, la nonna inneggia a Mussolini: “Serve una nuova marcia su Roma”

Fedez
Fedez

Fedez, la nonna inneggia al Duce Benito Mussolini: il rapper la bacchetta

Fedez tenta una nuova avventura, stavolta da speaker nel podcast “Muschio selvaggio” lanciato insieme all’amico Luis Sal. Ospiti dello scorso 15 gennaio Bello Figo e la nonna dello stesso rapper, Luciana Violini.

Purtroppo la signora, personaggio seguito pure su Instagram, ha svelato tendenze politiche quantomeno discutibili, confessando la propria venerazione nei confronti di Benito Mussolini. Ovviamente il nipote l’ha dovuta immediatamente riprendere, prendendo le distanze pur accettandone l’opinione.

La signora Luciano ha ammesso simpatia per Matteo Salvini, tuttavia la divergenza di opinioni in materia rispetto all’amato nipote Fedez (vicino per anni al Movimento 5 Stelle) è decisamente più profonda.

E vengono fuori alla fatidica domanda: se sia pro o contro Benito Mussolini. Senza pensarci su due volte, lei ha ripetuto tre volte pro. Addirittura lo rimpiange perché, secondo il suo punto di vista, servirebbe pure oggi ciò che era prima e non ciò che è stato dopo.

Invocata la Marcia su Roma

La nonna di Fedez avrebbe personalmente incontrato il Duce. Dal dittatore italiano avrebbe ritirato un premio quando aveva appena 6 anni. La gente – aggiunge Luciana – crede nel Mussolini assistito poi, ma inizialmente ha fatto la Marcia su Roma e oggi pensa sia necessaria nuovamente.

Quindi, Luciana ha esternato contrarietà verso l’immigrazione e spera nella chiusura dei porti. Prendono gli aerei e li riportano a casa, ha suggerito. Le dichiarazioni filo-fasciste non hanno incontrato il consenso del rapper, pur concedendole la libertà di espressione.

Spiegandole di non poter dire una cosa del genere, ha sottolineato di non sposarne l’idea, tuttavia – ha concluso – ognuno la libertà di parola.

Fedez: chi è la nonna superstar del web

Luciana Violini celebra il compleanno il 29 marzo (segno Ariete), ha oltre 80 anni e vive nel quartiere Giambellino di Milano, a sud della città. Ha sempre seguito da vicino la carriera del nipote, il quale l’ha definita una figura importante, sia prima sia dopo la fama raggiunta.

Il 14 maggio 2019 ha aperto il suo primo profilo Instagram e ad oggi conta 232mila follower.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!