Il mondo dei neonati è così vasto e variegato che probabilmente è impossibile conoscerne ogni dettaglio.

Siete curiosi di scoprire qualcosa che potreste non sapere?

  • LA DIMENSIONE DEGLI OCCHI: Si dice che essa rimanga invariata dalla nascita e quindi che a qualsiasi età avremo gli stessi occhi di quando siamo nati. SBAGLIATO! Gli occhi di un bambino sono più piccoli, rispetto a quelli di un adulto ben del 25%! E sapevate che un neonato, nei primi mesi di vita, è in grado di vedere solo ciò che è posta a 20-25 cm dal proprio punto di osservazione?
  • L’UDITO: Questo è l’unico, tra i 5 sensi, che un neonato sviluppa durante la gestazione, proprio per questo, tra le altre cose, si consiglia di canticchiare delle dolci melodie al proprio piccolo, mentre è in attesa di nascere e sarà in grado di riconoscerle una volta venuto al mondo.
  • IL GUSTO: Questo è il senso più accentuato di un neonato. Avete presente quando i bambini molto piccoli fanno quelle buffe espressioni quando assaggiano qualcosa di nuovo? Oltre allo stupore, bisogna considerare che il numero di papille gustative che possiede risulta il doppio rispetto a quello di un adulto. 10.000 per un bimbo, contro le 5.000 di un adulto.
  • NUMERO DI OSSA SUPERIORE: Può sembrare stranissimo, ma un neonato ha circa un centinaio di ossa in più rispetto ad un adulto. Circa 300, contro le 206 di un uomo totalmente sviluppato.

 

  • BATTITO CARDIACO ACCELERATO: Alla nascita i battiti del cuoricino di un neonato raggiungono i 180, subito dopo il parto, per poi scendere a 140. Dopo l’anno la frequenza cardiaca si abbassa a 115 battiti al minuto.
  • TRATTENGONO FACILMENTE IL FIATO: Provate a portare il vostro piccolo in piscina o al mare. Rimanere 9 mesi nella pancia sarà pur servito a qualcosa! 😀
  • IL PRIMO SORRISO: Apparirà sul suo volto a partire dalla quarta settimana di vita e sarà uno dei giorni più belli della vostra vita.
  • COMPRENSIONE DEL NO: A partire dall’undicesimo mese di vita i neonati comprendono il significato della parola NO e inizieranno ad utilizzarlo dopo circa un mese.

E voi mamme, avete notato qualcosa di curioso, che prima non sapevate?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!