Teo Teocoli e la lunga pausa dalla tv: “Mi rifiutavano pure come ospite”

Teo Teocoli commenta il lungo periodo di assenza dalla tv
Teo Teocoli

Teo Teocoli e il lungo allontanamento dalla tv: lo sfogo

Il dolore provato per l’allontanamento dalla tv è oggi finalmente guarito. C’è stato però un tempo, ben prima che Mara Venier lo richiamasse nel suo Domenica In, in cui Teo Teocoli attaccava alla minima occasione lo spettacolo. Al Fatto Quotidiano il comico si tolse parecchi sassolini dalla scarpa, deluso per il trattamento ricevuto da Fabio Fazio.

Fu scottato dal mancato invito mentre il conduttore genovese conduceva Sanremo. Insieme hanno fatto due kermesse strepitose e lui diede l’anima, aggiungeva Teo Teocoli. Gli sarebbe bastato una chiamata l’anno precedente, una semplice stretta di mano all’Ariston, due chiacchiere. Non è accaduto.

Allora veniva dall’incontro con la Venier, un’amica. Si era proposto lui, ma essendo la prima puntata c’era il tipico casino degli inizi e lui si sentì un po’ in trasferta. Da dieci anni gli chiedevano perché fosse lontano dalla tv e Teo una risposta l’aveva persa. Se non lo desideravano manco come ospite, non poteva presentarsi.

Affari Tuoi saltato all’ultimo

Congedato Paolo Bonolis nel 2005, secondo i piani iniziali la Rai avrebbe puntato per la sostituzione su Teo Teocoli. E invece, nonostante venisse dato in pole nella corsa alla conduzione, in poche ore la situazione cambiò radicalmente.

Il contratto con Mediaset era in scadenza, il Corriere gli fece un’intervista e dichiarò che Affari Tuoi non lo disdegnava affatto. Il giorno dopo a Pier Silvio Berlusconi, all’oscuro di tutto e che presentava la programmazione Mediaset, prese quasi un colpo.

Teo Teocoli: il dissidio con Antonio Ricci

L’amministratore delegato del Biscione, pur decurtandogli una cospicua somma, aveva già raccolto Teo Teocoli in azienda all’epoca del dissidio tra lui e Antonio Ricci. Gli spettava condurre Paperissima. Teo Contattò Antonio Ricci e gli disse di togliere bambini e gattini: non gli importavano.

Pur nei limiti del prodotto, avrebbe voluto dare sfoggio alle capacità di improvvisazione. Passarono due giorni e gli sottoposero 13 copioni. Lesse ‘Il Gabibbo e Teocoli a braccetto’ e rifiutò. Rinunciò a una barca di soldi, da lì in poi non lo contattarono più.

Un lungo periodo di buio, interrotto proprio durante l’attuale stagione, valore aggiunto della Zia Mara a Domenica In.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!