Dieta: arriva il bracciale che punisce chi sgarra!

Si chiama Pavlok ed è americano... ecco cosa può fare!

pavlok bracciale antisgarro

Negli ultimi anni l’ossessione per la forma fisica e per la bellezza statuaria è cresciuta a dismisura tanto che si è sviluppato un vero e proprio business della dieta a partire da medicinali, regimi alimentari che rasentano la fame, strumenti per il fitness di ogni tipo, cosmetici… molto spesso certe soluzioni non rispettano al 100% la salute della persona e, in alcuni casi, ne mettono a repentaglio il benessere. (clicca qui per scoprire quali sono le peggiori “diete” in circolazione!)

Questo mercato è in continua evoluzione e propone giornalmente nuovi prodotti. Ed ecco che giunge dall’America Pavlok, il bracciale che “punisce” chi sgarra. Si tratta di un bracciale che prevede varie punizioni, tra cui anche la scossa elettrica, per chi sgarra sugli obiettivi prefissati. L’utente può scegliere quale “vizietto” Pavlok deve controllare ed anche quale punizione infliggere in caso di pigrizia che possono essere una semplice vibrazione, avvisi sonori, una scossa elettrica regolabile fino a 300 volt e anche l’impossibilità di utilizzare il cellulare.  Oltre a ciò, Pavlok, prevede un’umiliazione pubblica dell’utente: infatti può essere collegato a Facebook ed è in grado di pubblicare in tempo reale tutti gli sgarri o gli obiettivi raggiunti del suo possessore.

Pavlok è, infatti, accompagnato da un’applicazione dove vengono selezionate le abitudini che l’utente desidera eliminare: ad esempio perdere tempo online, oziare, entrare nei fast food o premere il il pulsante snooze per rimandare la sveglia del mattino. Grazie a ciò il dispositivo è in grado di rilevale ogni nostro piccolo sgarro e, di conseguenza, punirci.

L’idea, e il nome del prodotto, provengono dal famoso medico russo Ivan Pavlov, scopritore del riflesso condizionato. Il lancio di questo “gioiello” è previsto per Aprile 2015, con collegamento via Bluetooth sia a sistema operativo Android che iOs. Il prezzo di questo vigile carceriere “pret-a-porter” sarà di 149 dollari, circa 120 euro.

 

 

 

 

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Articolo precedenteCistite, rimedi naturali
Articolo successivoAloe vera: benefici e proprietà
"Voglio diventare poliglotta" cantavano allo Zecchino d'Oro anni fa. Ne ho fatto il mio motto. Studio lingue e mi interesso di musica e arte. Ho una mente che produce sogni che metterebbero in difficoltà Freud. Devo ancora capire se sia un pregio o un difetto. Intanto ci scrivo su. WARNING: NON sono gradite copie, al massimo CITAZIONI. Thank's!