Monica Bellucci snobba Sanremo. Amadeus incassa un altro rifiuto per il Festival

Anche Monica Bellucci rifiuta il Festival. Nuova grana per Amadeus

L’attrice italiana ha declinato l’invito di Amadeus per una delle serate del Festival di Sanremo. Dietro al rifiuto la gaffe del conduttore in conferenza stampa?

Monica Bellucci snobba Sanremo. Ennesima magra figura per il conduttore della kermesse Amadeus che appena due giorni fa dovuto incassare anche il rifiuto del rapper Salmo. L’attrice italiana avrebbe dovuto accompagnare l’ex conduttore de l’Eredità sul palco del Teatro Ariston in una delle puntate in onda dal 4 all’8 febbraio.

La Bellucci, che rientrava nel gruppo delle dieci donne scelte per accompagnare Amadeus, aveva già annunciato di essere da tempo in contatto con la direttore artistico per l’evento. Poi l’improvviso passo indietro.

A Sanremo non ci sarà e viene naturale chiedersi se c’entrino le roventi polemiche di questi giorni dietro alla decisione dell’attrice. Amadeus è scivolato su una clamorosa gaffe sessista, cosa che ha fatto storcere il naso a più di qualche addetto ai lavori.

Sembra che Monica Bellucci, come riferisce “Repubblica”, abbia declinato l’invito per non finire nel calderone delle proteste, ma abbia deciso di giustificare la sua assenza per motivi di forza maggiore. Lo stesso agente si è affrettato a dichiarare che improvvisi impegni hanno reso impossibile la presenza a Sanremo della diva del cinema italiano.

Anche Monica Bellucci snobba Sanremo: per Amadeus si rischia una partenza in salita

Un Festival di Sanremo segnato dalle polemiche, quello del 2020. E mentre Monica Bellucci abbandona la barca, scoppiano le polemiche per il caso di Junior Cally, che sarà tra i concorrenti in gara. Ma non sono certo le uniche grane per il conduttore.  Parlamentari italiane hanno infatti invitato Amadeus a scusarsi pubblicamente per l’uscita sessista che ha messo in imbarazzo la Rai nel corso dell’ultima conferenza stampa.

Anche Michelle Hunziker ha voluto dire la sua, accusando il direttore artistico di scarsa sensibilità su un tema così importante e che le sue parole non dovrebbero essere pronunciate con tanta leggerezza. Insomma, la strada per Amadeus è decisamente in salita e fare meglio di Claudio Baglioni, direttore dello scorso anno, appare alquanto ardua.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!