Mario Balotelli e gli scandali continuano ad essere amici inseparabili. Non c’è squadra o Paese calcistico che tenga, perché Super Mario ci ricasca sempre: che siano fuochi d’artificio in bagno, tiro a segno coi piccioni a Milano o controverse accompagnatrici, in qualche modo la copertina dei tabloid è sua.

E infatti a pochi mesi dal suo ritorno in Inghilterra, il bomber azzurro ne ha combinata una delle sue al punto da finire sotto inchiesta della federcalcio inglese.

Ed il capo d’accusa è davvero sorprendente: RAZZISMO!

Ecco cos’è successo…

Balotelli accusato di razzismo: Post “razzista” sui social
balotelli razzismo
Balotelli: il post accusato di razzismo.

Il casus belli è stato un post pubblicato da Balotelli su Instagram con un messaggio un po’ controverso. Protagonista il personaggio dei videogiochi Super Mario. Ecco le parole:

“Non essere razzista. Sii come Mario. È un idraulico italiano, creato dai giapponesi, che parla inglese e ha l’aspetto di un messicano, salta alto come un nero e raccoglie denaro come un ebreo.”

E, come volevasi dimostrare, apriti cielo!

Balotelli accusato di razzismo: Squalifica in arrivo?

Inutile dire che il twit ha scatenato un polverone, al punto che la federclacio inglese ha aperto un’inchiesta su Balotelli con l’accusa di razzismo. A far particolarmente scalpore è stata inevitabilmente l’infelice affermazione sugli Ebrei, considerata profondamente razzista. Ecco come si è difeso il bomber del Liverpool:

“Mia madre è ebrea, quindi statevene zitti!”

balotelli twit madre
La difesa di Mario Balotelli.

Resta il fatto che, se condannato, Balotelli rischia cinque giornate di squalifica.

Balotelli accusato di razzismo: Le scuse del bomber

Evidentemente la prospettiva di una pesante sanzione disciplinare ha fatto drizzare le antenne a Balotelli, che ha cercato aggiustare il tiro con un post di scuse:

“Mi scuso se ho offeso qualcuno. Il mio post voleva essere antirazzista con dello humour, ora capisco che fuori contesto può avere l’effetto opposto. Non tutti i messicani hanno i baffi, non tutte le persone di colore saltano in alto e non tutti gli Ebrei amano il denaro.

Ho usato un cartone fatto da altri perché riguardava Super Mario ed ho pensato che fosse divertente e non offensivo. Ripeto, mi dispiace”.

Basteranno queste parole ad evitargli la condanna della FA?

balotelli scuse
Le scuse di Mario Balotelli.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!