Kikò Nalli rompe il silenzio, nella fine del matrimonio con Tina c’entra Giogio Manetti, ecco cosa avrebbe scoperto

Tina, Kikò e Giorgio

Kikò Nalli torna a parlare di Tina Cipollari

Come tutti ben sanno Kikò Nalli e Tina Cipollari sono stati sposati per 15 anni, ma hanno deciso di prendere delle strade differenti. In una recente intervista il parrucchiere romano è tornato a parlare del suo matrimonio. L’homo ha detto di avere molto rispetto per la vamp e che la loro unione è finita a causa di alcune mancanze di entrambi.

Le ragioni della separazione è che il loro rapporto col passare del tempo è andato scemando sempre di più e alla fine provavano solo un affetto amichevole. Per questo l’hair stilyst ha sempre detto che difendere in ogni circostanza la madre dei suoi tre figli.

C’entra Giorgio Manetti nella loro separazione?

Ma Kikò Nalli ha fatto trapelare qualcos’altro quando il giornalista gli ha chiesto cosa ne pensasse del rapporto speciale che Tina Cipollari aveva con Giorgio Manetti. Ricordiamo, infatti, che quando Gemma Galgani ha lasciato il gabbiano toscano, alla domanda cosa provasse per la vamp frusinate, lui disse che ci sono degli apprezzamenti e anche un’amicizia molto forte.

Ma è stata la stessa opinionista di Uomini e Donne a parlare di tradimenti, fatti e ricevuti. Quest’ultima, infatti, in un’intervista quando le è stata chiesto se ha le corna e le per caso le ha fatte non si è tirata indietro a rispondere.

Tina Cipollari parla di tradimenti

Attraverso una lunga intervista Tina Cipollari disse di aver subito dei tradimenti ma, in particolar, di aver fatto le corna e di non esserne per niente pentita di quello che ha commesso. Dopo aver detto con orgoglio di essere cornuta ha affermato anche di essere felice di averle messe.

Poi ha continuato il suo intervento così: “Come dice la De Lellis, le corna stanno bene su tutto”. Infine la vamp ha spiegato come è stata in grado di scoprire i tradimenti. Ad esempio dai cambiamenti, da qualche ritardo, dal cellulare sempre girato. Se una persona non ha nulla da nascondere, lo smartphone non lo tiene a schermo in giù.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!