Lady Gaga: lo struggente racconto di mamma sul bullismo subito

Lady Gaga

Lady Gaga: la mamma racconta in un’intervista a Through Mom’s Eyes il bullismo da lei subito fin da piccola

Da noi la febbre Lady Gaga scoppiò mesi fa, quando sembrava tutto fatto per la sua partecipazione a Sanremo 2020. Infine, l’accordo è sfumato, ciò non toglie però un fatto, ovvero quanto la pop star americana sia talentuosa.

Molto più che “semplice” musicista, basti vedere la lezione di recitazione dispensata nel film A Star is Born. Da debuttante sul grande schermo, circolano dubbi: sarebbe stata all’altezza del prestigioso ruolo affidatole? Il feeling dimostrato accanto a Bradley Cooper ha spazzato via ogni perplessità.

Intrattenitrice nata

C’è poco da dire: Lady Gaga è nata per intrattenere. Dovunque la metti sa tirare fuori energie nascoste, quasi misteriose. Se si scava nel passato dell’attrice emerge però la spiegazione. Nonostante oggi chiunque le stenda il tappeto rosso, da piccola non era affatto così, anzi. Oltre agli episodi di bullismo subiti, ha pure affrontato una lunga depressione, man mano sconfitta.

Adesso prende nuovamente parola sulla faccenda Cynthia Germanotta, la madre dell’artista, che nel corso di un’intervista rilasciata durante lo show Through Mom’s Eyes ha discusso dei problemi passati dalla 33enne. Mentre frequentava le scuole medie ha iniziato a imparare a lottare. Si sentiva isolata negli eventi. Umiliata. Insultata.

Così le sono sorte domande riguardo alle proprie capacità. Ed esattamente allora Lady Gaga ha sviluppato la depressione. Lei e suo marito Joseph hanno fatto del loro meglio per supportarla ma hanno commesso qualche errore, non conoscevano realmente i sintomi da cercare. Come genitore non era pronta ad affrontare le difficoltà mentali della piccola. Non sapeva in che modo assisterla.

Lady Gaga: più forte dei carnefici

Lo struggente racconto della signora Cynthia ha commosso i telespettatori. Scoprire la sofferenza patita dalla sublime interprete, culminata in episodi di autolesionismo, fa parecchio riflettere sulla crudeltà dell’uomo e sul peso delle parole.

Fra l’altro nelle scorse settimane l’italo-americana aveva svelato di essere stata violentata. Ma da guerriera ha perseverato, senza arrendersi mai ed è anche questo il segreto dell’enorme successo conquistato. Come sarebbe il mondo di oggi sennò? Meno colorato e luminoso, poco ma sicuro!

Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com