Nasello al rosmarino

Secondo piatto di pesce gustoso, adatto ad ogni occasione

Nasello al rosmarino
Il piatto del giorno: Nasello al rosmarino

La ricetta scelta per voi quest’oggi è quella del nasello al rosmarino, secondo piatto di pesce gustoso, che si presta ad essere servito in diverse occasioni, tanto a pranzo, quanto a cena. Vediamo insieme, quindi, come si realizza questa pietanza.

 

 

 

Ingredienti per 4 persone:

2 naselli di circa 400 g

3 rametti di rosmarino fresco

2 acciughe dissalate e diliscate

3 cucchiai di pane grattugiato

100 ml di olio di oliva

sale e pepe quanto basta

 

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 35 minuti

 

Preparazione:

Pulire, svuotare e lavare il pesce. Ungere due rametti di rosmarino con l’olio e metterli con sale e pepe appena macinato nella cavità addominale dei naselli. Adagiate il pesce in una pirofila da forno e irrorarlo con un poco di olio.

Far soffriggere in un tegamino con l’olio, per circa cinque minuti, le acciughe e un cucchiaino di pane grattugiato.

Abbassare quindi il fuoco e aiutandovi con una forchetta spappolare le acciughe fino a ridurle ad una crema.

Mettere un po’ di questa salsetta nella cavità addominale del pesce e versarvi sopra quanto ne resta. Cospargere con pane grattugiato e foglioline di rosmarino.

Far scaldare il forno e porvi a cuocere i naselli per 25-30 minuti. Quando saranno ben dorati e croccanti, servirli a tavola.

N.B. Il pesce va cotto con la pelle, che, cuocendo, diventerà croccante, formando una crosta protettiva sulla polpa. Volendo, è possibile eliminare le acciughe e farcire i naselli con un composto di pane grattugiato, sale, pepe macinato al momento e un filo di olio di oliva, dopo aver collocato nei pesci i rametti di rosmarino.

 

Nel darvi appuntamento alla prossima ricetta, vi ricordo che, se volete restare sempre aggiornati con i miei articoli di attualità, spettacolo e cucina, potete seguirmi mettendo il vostro like qui e se siete alla ricerca di idee gustose per i vostri amici intolleranti al glutine, potete cliccare qui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!