Frecciarossa deraglia nei pressi di Lodi, poteva essere una strage

Frecciarossa deragliato a Lodi

Erano le 5:35 di questa mattina quando un Frecciarossa partito 20 minuti prima da Milano Centrale deragliava nei pressi di Lodi. Bilancio molto pesante anche se in costante aggiornamento. In questo momento si parla di 32 feriti e di 2 morti accertati. Si tratterebbe dei due macchinisti del treno ad alta velocità. L’area è stata sottoposta a sequestro e si indagano le cause dell’incidente.

Il deragliamento del Frecciarossa Milano-Salerno

Era partito da Milano Centrale alle 5:10 di stamattina e si stava dirigendo a Salerno il treno Frecciarossa che è deragliato attorno alle 5:35 nei pressi di Lodi. Il convoglio transitava, in quel momento, su un tratto completamente dritto ma l’incidente è stato inevitabile. Il locomotore ha forse urtato qualcosa ed è uscito dai binari staccandosi dal resto del treno e schiantandosi, dopo qualche centinaio di metri, su un casotto delle FS.

La prima carrozza del convoglio si è ribaltata ed è lì che si è registrato il maggior numero di feriti. Apocalittica la scena che si è prospettata ai soccorritori sul luogo dell’incidente, Ospedaletto Lodigiano, dove sono accorsi carabinieri, polizia, ambulanze e vigili del fuoco. Questi ultimi hanno dovuto lavorare un paio d’ore per estrarre il corpo del secondo macchinista deceduto che si trovava incastrato tra le lamiere accartocciate del locomotore. (Continua dopo la foto)

Frecciarossa deragliato

Frecciarossa deragliato, quali sono le cause dell’incidente

Stabilire sin da questo momento le cause che hanno portato al deragliamento del Frecciarossa Milano-Salerno è impossibile. I convogli, di ultimissima generazione, sono infatti tra i più sicuri del momento. La manutenzione, inoltre, è effettuata regolarmente per cui, allo stato delle cose, si tenderebbero ad escludere cause meccaniche.

Si indaga, invece, su alcuni lavori effettuati proprio nella giornata di ieri sul tratto che, oggi, è stato interessato dall’incidente. Sul posto, non a caso, si trovano due tecnici chiamati per chiarire le cause che hanno potuto portare al verificarsi di questo grave incidente.

Il prefetto di Lodi Marcello Cardona si è subito espresso su quanto accaduto ribadendo che bisogna stare cauti nella determinazione di eventuali responsabilità. Cordoglio è stato espresso per le famiglie dei due macchinisti deceduti.

La situazione del traffico ferroviario in queste ore

La circolazione ferroviaria sulla linea interessata risulta essere sospesa fino a data da destinarsi. Tutti i treni provenienti da nord, come per quelli provenienti dalla direzione opposta, dovranno deviare sulla linea Milano-Piacenza. I ritardi, inevitabili in questi casi, si aggirano per il momento attorno ai 60 minuti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!