Sterminata una famiglia irlandese: il killer ha ucciso anche il cane

Sterminata una famiglia irlandese
Giselle e Allison

Qualche mese fa è stata sterminata una famiglia irlandese, cane compreso. Adesso si sta concludendo l’iter giudiziario posto in essere dalle autorità. Il killer, tale Russell Steele, prima di ammazzarsi, aveva fatto fuori la compagna e la figlia di lei adolescente, dopodiché anche il piccolo chihuahua. Prima di uccidere la quindicenne, ha addirittura abusato di lei.

Sterminata una famiglia irlandese: era scomparsa da giorni

Pur risalendo allo scorso marzo i fatti, adesso in Irlanda si sta svolgendo il processo, per stabilire il reale motivo di questo abominio.

Secondo le ricostruzioni degli investigatori, Giselle Herrera, 37 anni, e sua figlia Allison, 15 anni, erano sparite insieme al loro cane qualche giorno prima del ritrovamento. L’assassino, Russell Steele, 38 anni, era il compagno di Giselle.

Il ritrovamento dei corpi è avvenuto grazie all’ex marito della vittima, il quale preoccupato per le mancate risposte, aveva allertato le autorità per la sparizione della figlia e di sua madre.

L’atroce destino della famiglia irlandese

Russell aveva strangolato la sua compagna Giselle e si era poi accanito sul cagnolino, di piccola taglia. Prima di ammazzare anche la figliastra Allison, l’uomo ha abusato di lei sessualmente. Al termine della strage, si è tolto la vita impiccandosi.

I fatti hanno scosso l’opinione pubblica sin da quando sono stati ritrovati i corpi senza vita: impensabile che sia stata sterminata una famiglia irlandese così dall’oggi al domani. Tuttavia nonostante mesi di distanza dall’accaduto, e nonostante la palese colpevolezza di Russell, gli inquirenti stanno ancora indagando per andare a fondo alla vicenda.

La trafila giudiziaria

Paola, sorella di Giselle, ha spiegato dinanzi ai giudici che la vittima si era trasferita in Irlanda nel 2016. La relazione con Russell, nata su un sito di incontri, non stava prendendo però una bella piega.

Più volte la trentasettenne aveva manifestato le intenzioni di chiudere la loro storia. Il suo compagno infatti Eva preso a controllarla e a diventare troppo opprimente. Il suo tentativo di dire basta a quella storia ha portato però ad una strage vera e propria, avendo scatenato la reazione omicida di Steele.

A testimoniare sulla follia di Steele anche la sua ex moglie. In tribunale ha infatti raccontato di averlo sposato molti anni fa, durante un periodo delicato, ovvero quando lui stava provando a disintossicarsi dalla dipendenza di eroina. Nel 2010 si erano separati perché lui aveva ripreso a drogarsi, ma poi avevano fatto pace. Insieme avevano due figli.

La loro storia si era conclusa proprio a causa di Giselle, quando aveva scoperto che Russell la sentiva in chat. L’uomo così aveva lasciato sua moglie e aveva lasciato la Spagna per trasferirsi in Irlanda.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!