Achille Lauro è gay? Il rapper spiazza ancora tutti quanti

Achille Lauro risponde alla domanda se sia gay
Achille Lauro

Achille Lauro è gay? Il rapper risponde

Le performance di Achille Lauro a Sanremo 2020 hanno conquistato tanti critici, ma suscitato anche critiche. Dopo le mille trasformazioni al Teatro Ariston e il bacio con il chitarrista Boss Doms, in tanti si interrogano su quale sia il suo orientamento sessuale.

È attratto dalle donne, dagli uomini oppure da entrambi? Non c’è niente di meglio che chiedere al cantante, intervistato da Aldo Cazzullo per Il Corriere della Sera.

Alla domanda, tuttavia, Achille Lauro risponde in modo ermetico. Cosa ha detto? Semplicemente, lo lascia al caso e non si crea troppi problemi. Del resto, con i cambi d’abito nel concorso canoro ha voluto dimostrare totale apertura verso le distinzioni di genere.

Nulla gli è mancato

Secondo lui certi confini imposti dalla società lasciano abbastanza il tempo che trovano, retaggi di una mentalità retrograda. Ogni persona ha il diritto di essere sé stessa, senza conformarsi necessariamente a schemi preconfezionati.

Achille Lauro in primis ha sempre cercato la propria strada, a costo pure di sconvolgere la sua famiglia. Se le apparenze lasciano supporre sia cresciuto in una situazione disastrata, la realtà è diversa. Non gli è mancato nulla, ammette il rapper.

Il padre, Nicola De Marinis, è stato avvocato e docente universitario, ha scritto quattro libri, per particolari meriti è diventato consigliere della Corte di Cassazione. Nonno Federico era invece prefetto di Perugia, mentre l’altro nonno ha combattuto nella Seconda guerra mondiale.

Già allora però Achille Lauro entrò spesso in contatto con ragazzi meno fortunati. Casa loro era, infatti, sempre piena di soggetti presi in affido ed è stato dunque abituato a condividere. Una voce vuole che sia stato in galleria. Bugia. Ha avuto abbastanza amici incasinati da comprendere chi non voleva diventare. Amici reduci da errori adolescenziali, dipendenze, periodi in carcere. Si è circondato di persone problematiche.

Achille Lauro: non sprecare tempo

Ma Sanremo è il frutto di quindici anni di duro lavoro, altrimenti non sarebbe qui. Canta per comunicare ai ragazzi di non sprecare tempo: prima capiscono quali sono i loro obiettivi, prima arrivano al successo. Da non confondere con la fama: il successo è la riuscita del proprio percorso.

Alle frasi fatte l’artista ha ormai una conclamata idiosincrasia. Una sciagura per i benpensanti, una benedizione per la stampa, che da ogni suo comportamento o dichiarazione tira fuori facilmente titoli accattivanti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!