Mamma divulga video sul bullismo per sensibilizzare la comunità

Video sul bullismo
Quaden con il fratellino

Una mamma ha pubblicato un video sul bullismo in cui è protagonista il figlio. Affetto da nanismo, il piccolo è spesso vittima di comportamenti cattivi da altri bambini. Al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica ha preso dunque questa decisione.

Video sul bullismo: la storia di Quaden

Quaden è un bambino di nove anni che già subisce atti di bullismo sulla sua pelle. Ogni giorno a scuola lo prendono in giro per il nanismo ti cui soffre e che purtroppo non potrà guarire mai. Tuttavia non ha nulla di diverso dagli altri.

Questa sua condizione fisica, palesemente diversa da quella che per gli altri viene considerata “normale”, autorizza i suoi coetanei a metterlo in disparte e a deriderlo. La situazione è talmente grave da aver spinto la mamma a pubblicare un video sul bullismo. In questo modo spera di mostrare quanto sia brutto e indegno ricevere simili trattamenti.

Il gesto della mamma

Quando la donna si è recata nella scuola di Brisbane (Queensland, Australia) per prendere suo figlio lo scorso martedì ha visto con i suoi occhi come i compagni trattano Quaden. Yarrana Bayles ha preso quindi la decisione di riprendere con il cellulare quell’attacco isterico e violento subito dal figlio.

Dopodiché lo ha pubblicato su Facebook. Nel giro di pochi minuti il video sul bullismo ha raggiunto i 4,5 milioni di visualizzazioni. Nel video si sente la donna spiegare nei minimi particolari quanti stesse avvenendo. Dice addirittura di aver telefonato al preside e che il suo gesto aveva lo scopo di informare docenti e genitori di quanto stesse accadendo. Il video straziante ha smosso subito la scuola e la comunità.

Il contenuto del video

Il video mostra palesemente quanto accade. Il piccolo Quaden in lacrime viene vessato e per la disperazione invoca la mamma e gli chiede di fargli un coltello per ammazzarsi. A 9 anni fare certi pensieri è grave e potrebbe spingere anche a gesto inconsulti.

È dall’età di sei anni che il bimbo formula questi pensieri stanco di non essere accettato dai suoi compagni. Alla visione del video, la star dello sport Latrell Mitchell e la Indigenous All Stars hanno invitato il piccolo ad andare ad assistere alla loro partita di sabato. Il bimbo entrerà in campo insieme alla squadra.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!