Levante derubata in strada: “La mia vita si è fermata per un istante”

Levante

Levante derubata da due malviventi: lo choc della cantante

A Verissimo i personaggi del nostro spettacolo hanno aperto e apriranno anche questa settimana il loro cuore. Da Silvia Toffanin (ultimamente elogiata da Maurizio Costanzo proprio per la sua abilità di tirare fuori il lato più intimo dei propri intervistati) ci sarà oggi pomeriggio anche la cantante Levante, reduce da un Sanremo molto chiacchierato.

Per la sua canzone, ma ancor più per la precedente relazione sentimentale col collega che si è poi rivelato il vincitore della 70esima edizione, Diodato. Nelle ultime settimane i fan della cantante hanno discusso sul significato dei testi delle loro due canzoni. In quali rapporti sono oggi? Amici o rivali? È plausibile un ritorno di fiamma? Tutto domande che troveranno risposte fra molto poco, oggi pomeriggio su Canale 5.

Soggiorno rovinato

Difficilmente, complici i suoi modi sempre garbati, Levante scuote gli animi. Tuttavia, di tanto in tanto succede pure questo. E mica per colpa sua! Una brutta esperienza le è capitata nel maggio del 2019, quando l’artista, ex giudice di X Factor ha subito uno scippo mentre si stava in teoria godendo una spensierata vacanza di relax con un’amica a Parigi.

La cantante necessitava di qualche giorno di riposo dopo l’uscita del libro Questa è l’ultima volta che ti dimentico e del disco Magmamemoria, pertanto aveva scelto di ricaricare le batterie nella suggestiva capitale transalpina.

Il suo soggiorno è stato, ahimè, rovinato da una spiacevolissima sorpresa, definita da lei stessa scioccante. Si trovava lungo un boulevard e camminava serenamente in compagnia di un’amica, faceva un selfie.

Levante: la vita si è fermata

Mentre sorrideva, serena, con la guardia totalmente abbassata, ha scorrazzato un motorino elettrico, silenziosissimo con due loschi figuri. Il secondo dei quali, da dietro, le ha preso il suo telefonino con estrema disinvoltura e ha proseguito lungo il boulevard. E lei è rimasta di sasso. Non se lo sarebbe mai immaginato di subire questo “assalto”, ben poco gradito.

Un’avventura totalmente da dimenticare. Si è accasciata a terra e per un istante la sua vita si è fermata. Dopodiché si è recata presso la stazione di Polizia dove è rimasta tre ore perché era comunque il 1° maggio pure nella città francese.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com