Uomini e Donne prende una drastica decisione per il Coronavirus: l’annuncio ufficiale

Uomini e Donne

Il Coronavirus, ormai, sta influenzando non solo la mente e la salute degli italiani, ma anche i programmi televisivi, nel calderone  è stato coinvolto anche Uomini e Donne. Sul profilo personale Instagram della caporedattrice del programma, Raffaella Mennoia, infatti, è apparso un annuncio molto importante.

La donna ci ha tenuto a manifestare anche la sua opinione in merito a tutto quello che sta succedendo in Italia nelle ultime settimane. Inoltre, ha anche chiesto ai fan che abitano nelle regioni a rischio di raccontare come stessero.

La decisione di Uomini e Donne per il Coronavirus

La redazione di Uomini e Donne ha deciso di annullare i casting in rispetto delle norme applicate dal paese per limitare al massimo i contagi da Coronavirus. Nel caso specifico, si tratta dell’incontro che si sarebbe dovuto tenere il giorno 4 marzo a Bologna. Considerando l’emergenza che alcune regioni italiane in particolare stanno vivendo, è sembrato opportuno evitare quanto più possibile gli incontri collettivi.

Già molte trasmissioni televisive, ad esempio, hanno deciso di andare in onda senza il pubblico in studio. Il talk show di Maria De Filippi, però, non è interessato da questo provvedimento drastico dato che Roma non è considerata per il momento una zona a rischio. Ad ogni modo, la situazione sembra stia preoccupando notevolmente molti personaggi del mondo dello spettacolo. Anche Raffaella Mennoia ci ha tenuto a mostrare il suo stato d’animo. (Continua dopo il post)

Le parole e l’appello di Raffaella Mennoia

Come i fan sapranno, la caporedattrice ha appena subito un lutto molto grave, ovvero, la perdita di suo padre. Pian piano sta provando a tirarsi su, ma dalle IG Stories che ha pubblicato di recente si evince, naturalmente, tanta sofferenza. Ad ogni modo, dopo aver annunciato la decisione presa dalla produzione di Uomini e Donne a causa del Coronavirus, la protagonista ha chiesto ai suoi fan di raccontare come stiano procedendo le cose.

La donna si è rivolta principalmente a coloro che risiedono nei comuni investiti dall’obbligo di quarantena. Inoltre, la Mennoia ha spiegato che gradirebbe da parte dello Stato un intervento maggiore almeno finalizzato a dare informazioni univoche e certificate. Questo servirebbe sicuramente a contenere il panico.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!