Harvey Weinstein dopo la condanna per stupro accusa un malore

Harvey Weinstein
Harvey Weinstein

Harvey Weinstein è stato riconosciuto colpevole di aggressione sessuale e di stupro. Subito dopo la condanna ha accusato dolori al petto tanto da  dover trascorrere la prima notte in ospedale.

L’ex produttore Miramax secondo quanto riferito dai suoi legati ha accusato un malore proprio mentre veniva trasferito dal tribunale a Rikers Island. Il carcere dove dovrà scontare la condanna fino al prossimo 11 marzo.

Harvey Weinstein: malore  dopo la sentenza

I legali hanno confermato che il produttore avesse la pressione alta e hanno richiesto assistenza medica. Weinstein rischia fino a 25 anni di prigione. Dopo essere stato dichiarato colpevole di violenza sessuale di primo grado dalla sua ex assistente di produzione Miriam Haley, ma anche di stupro di secondo e terzo grado nei confronti di Jessica Mann.

Secondo quanto deciso dalla New York State Supreme Court, l’ex produttore star di Hollywood rischia una  pesante condanna dai 5 ai 25 anni di carcere per il crimine sessuale commesso di primo grado, e fino a quattro anni di carcere per il reato di stupro.

Sarebbero oltre cento le donne che hanno accusato di stupro l’ex produttore Harvey Weinstein, e il primo processo è proprio basato sulla denuncia di due tra queste vittime. Ad oggi Weinstein è considerato ufficialmente uno stupratore, tanto da rischiare da un minimo di 5 fino ad un massimo di 25 anni di prigione, e fino a 4 anni di libertà vigilata. Dopo essere stato riconosciuto colpevole l’ex produttore è stato accusato di crimine sessuale in primo grado, e di stupro di terzo grado.

Le reazioni alla sentenza di condanna di Weinstein

Numerose le reazioni alla sentenza nel mondo dello spettacolo e politico. Hillary Clinton nel corso della presentazione di un documentario sulla sua vita ha commentato dicendo che la sentenza parla da sola e che il processo è stato seguito molto dall’opinione pubblica perché rappresenta la resa dei conti.

Dall’attrice italiana Asia Argento alle stelle di Hollywood sono in molte ad aver commentato con grande soddisfazione il verdetto di condanna del produttore. Asia Argento ha dichiarato che Weinstein è uno stupratore seriale condannato, e che la giustizia dovrebbe credere di più alle donne.

Ma una voce fuori dal coro Cosby ha definito il verdetto come un triste giorno per la giustizia in America. Cosby nel 2018 viene condannato per una pena dai tre ai dieci anni per aver drogato e aggredito sessualmente una donna nel 2004. Ma altre 60 donne avevano già accusato di molestie sessuali l’attore diventato celebre per la serie tv “I Robinson” .

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!