Arrestato 38enne bresciano: ha accoltellato il compagno dell’ex moglie

Donna accoltellata a Bolzano
Accoltellamento (foto d'archivio)

Le forze dell’ordine di Brescia hanno arrestato un uomo di 38 anni, Giancarlo Babo. Il giovane ha accoltellato il compagno dell’ex moglie e poi è fuggito via. Una gelosia morbosa alla base di un gesto compiuto a sangue freddo. L’uomo ha impugnato l’arma e ha trafitto il rivale Massimiliano Cappelli, 49 anni, al torace.

Accoltellato il compagno dell’ex moglie: uomo non muore per un pelo

A soccorrere la vittima sono stati i vicini di casa. Ancora cosciente Massimiliano continuava a ripetere di chiamare la Polizia perche l’ex marito della sua compagna aveva tentato di ucciderlo. Secondo i testimoni, la coppia viveva nel quartiere da qualche mese, insieme alle figlie di lei. Non c’erano mai stati segnali di preoccupazione, il killer andava a trovare le sue figlie ma nulla lasciava pensare al peggio. E invece Babo non ci ha pensato due volte ed ha accoltellato il compagno dell’ex moglie, mentre quest’ultima era a lavoro e le bimbe a scuola.

Secondo il racconto dei testimoni era già sospettoso il fatto che alle 8:30 del mattino, l’uomo si aggirasse nei pressi della casa, dal momento che fa la guardia giurata di notte (e riposa al mattino). Prima di recarsi in loco, aveva telefonato al “suo rivale” e avevano deciso di vedersi. Dopo pochi minuti era giunta una BMW nera, Babo era sceso dalla macchina urlando “sono qua” poi in una frazione di secondo era scappato via. Massimiliano si è avviato verso casa, poi improvvisamente si è accasciato. Perdeva molto sangue.

L’intervento miracoloso dei vicini

Miracoloso è stato l’intervento dei vicini di casa, i quali sono scesi immediatamente a soccorrere Massimiliano, e nel mentre hanno allertato ambulanza e polizia. Massimiliano perdeva sangue e il suo vicino, Ciro Battipaglia, premeva sulla ferita con un asciugamano per evitare emorragie. Ha cercato di tenerlo sveglio fino all’arrivo dei soccorsi.

Ed è proprio in quei momenti di lucidità che Massimiliano ha accusato l’ex marito della compagna. L’uomo ha accoltellato il compagno dell’ex moglie, geloso del fatto che Elena si fosse rifatta una vita. Ora versa in ospedale in gravissime condizioni.

L’arresto e la confessione

Grazie alla testimonia oculare dei vicini di casa, la polizia non ha avuto difficoltà ad individuare il colpevole di quel tentato omicidio. Dunque nella tarda mattinata gli agenti hanno raggiunto Giancarlo a casa e lo hanno tratto in arresto.

Durante la perquisizione è sbucata fuori anche l’arma del delitto, un comune coltello da cucina. Durante l’interrogatorio dinanzi al magistrato, Giancarlo ha ammesso di aver accoltellato il compagno dell’ex moglie. Non avendo accettato la fine della loro storia, aveva mal digerito il nuovo amore di Elena. Le discussioni tra i tre erano frequenti e Babo non ha retto più. Dovrà rispondere dinanzi al giudice di tentato omicidio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!