Ghali a L’assedio da Daria Bignardi: “strumentalizzano le mie parole”

Ghali
Ghali

In occasione del lancio del suo secondo album il rapper italo marocchino, Ghali è stato intervistato da Daria Bignardi durante una puntata dell’Assedio, trasmissione di successo in onda su Nove.

Diversi i temi affrontati durante l’intervista, dalla famiglia alla sua infanzia, e alle visite al padre in carcere, oltre al periodo al buio vissuto l’anno arrivato dopo il grande successo. Ma non poteva mancare di sicuro la domanda sulla polemica nata dopo le dichiarazioni del rapper rilasciate al Messaggero.

In un’intervista al Messaggero il rapper ha dichiarato di non avere  più alcun tipo di rapporto con Fedez. E il motivo dei dissapori sarebbe proprio un commento “ironico” scritto da Ghali sotto un post di Fedez.  Lo stesso giorno di uscita del nuovo ultimo album “Paranoia Airlines” il rapper commenta scrivendo sui social: “ che noia Airlines” bocciando così l’ultimo album di Fedez.

Ghali racconta del momento buio dopo il successo

Il rapper racconta quanto sia stato difficile l’ultimo anno, un periodo vuoto e buio subito dopo il successo. La grande soddisfazione professionale ha fatto sì che il cantante si adagiasse troppo. Aggiungendo anche che nessuno è mai pronto al successo, e  di essersi catapultati in una dimensione differente dalla normalità che lo ha destabilizzato.

Ghali smorza le polemiche sulla diatriba con Fedez

Il rapper lamenta il fatto di essere sempre stato strumentalizzato, in quanto anche solo una virgola potrebbe cambiare completamente il senso di una frase. Non si dovrebbe fare titoli per scatenare a tutti i costi una polemica. Ha poi aggiunto di aver parlato anche del suo ultimo disco oltre che di musica. Purtroppo si preferisce sempre concentrarsi più sulla polemica che sulla musica.

Ghali avrebbe dichiarato che un verso di un brano contenuto sul nuovo album DNA è rivolto proprio a Fedez. La frase incriminata sarebbe: “Ricordo quando mi dicevano non farai mai nulla, resterai per sempre nel buio in un angolo”.  Ghali racconta di quando esibendosi con il suo gruppo i Troupe d’Elite il successo tardava ad arrivare.

E che Fedez piuttosto che incoraggiare il giovane rapper metteva in discussione la possibilità di un futuro successo. Nonostante sia stato il primo a credere in lui, tanto da accompagnarlo in un tour nel 2012. Ad oggi  non esistono rapporti tra i due, più volte Fedez ha provato ad avere contatti ma Ghali l’ha sempre evitato. Il rapper rincara la dose dicendo che nell’ambiente della musica c’è molto opportunismo.

Nonostante le sue confessioni siano piuttosto dure e troppo sincere, il rapper si dichiara dispiaciuto di aver creato una polemica dal nulla,. Confida poi di essersi pentito di aver lasciato il commento negativo a Fedez, aggiungendo che una prossima volta che farà un disco brutto eviterà di commentarlo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!