Marco Cestaro, la madre: “Era terrorizzato dai satanisti”

Marco Cestaro
Marco Cestaro

La signora Anna Cattarin, madre di Marco Cestaro, non riesce a darsi pace. Riguardo la morte del figlio, la donna ha rilasciato nuove dichiarazioni rese note dal settimanale Giallo, che noi riassumeremo in questo articolo.

Anna ha dichiarato come, mesi fa, quando ha iniziato a pubblicare gli articoli di Giallo, in cui veniva esplicata la tesi di un possibile legame tra la morte di Marco e il satanismo, le ha scritto un’amica del figlio.

La ragazza avrebbe raccontato ad Anna che un suo compagno di scuola era solito disegnare croci rovesciate, esseri cornuti ed altri simboli rievocanti l’infernale e oscuro universo di Satana. L’amica di Marco avrebbe chiesto al ragazzo se praticasse il satanismo, lui avrebbe risposto di no, dichiarando tuttavia di conoscere molti aspetti legati all’adorazione del diavolo.

Marco Cestaro: la morte annunciata prima del presunto suicidio

Il ragazzo citato nell’introduzione dell’articolo avrebbe dichiarato che facendo parte di una band musicale, durante una festa in cui lui e il suo gruppo erano stati invitati a suonare, aveva conosciuto un giovane che si sarebbe vantato di aver fatto del male a Marco Cestaro, studente 17enne residente a Villorba, in provincia di Treviso.

Questo ragazzo, inoltre, avrebbe puntato un coltello alla gola di un suo amico. Anna Cattarin ha dichiarato di aver inviato alcune foto all’amica di suo figlio, ritraenti dei ragazzi. Lei le ha mostrate al compagno di scuola musicista, il quale avrebbe riconosciuto uno dei giovani ritratti.

Si tratterebbe dello stesso ragazzo che il 13 gennaio 2017 contattò la fidanzata di Marco per avvisarla della morte di quest’ultimo. La cosa strana è che questo giovane contattò la ragazza di Marco circa mezz’ora prima del suo presunto suicidio. Una situazione spiazzante per la signora Cattarin.

La madre: “Aveva paura di una setta”

Anna Cattarin ha dichiarato che suo figlio, Marco Cestaro, aveva paura di una setta. Il ragazzo era solito dormire con un crocifisso esorcizzato. A confermare i timori del 17enne è stata anche la sua professoressa. Quest’ultima ha dichiarato che Marco si confidò con lei. Le disse di temere per la sua famiglia: aveva paura che i satanisti potessero fare del male ai suoi cari.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!