Bruno Barbieri, preoccupatissimo lancia un appello a tutti

Bruno Barbieri
Bruno Barbieri

Spunta l’appello di Bruno Barbieri, lo chef scende in campo per mandare un messaggio e riprendere le redini per fronteggiare i danni causati dal Coronavirus

La psicosi del coronavirus sta paralizzando l’Italia e un po’ tutti i settori, ecco perché anche Bruno Barbieri scende in campo. Lo chef innanzi tutto invita a non farsi prendere dal panico, anche se è a favore delle precauzioni, ma sostiene che si sta esagerando.

Infatti, i divieti e gli allarmismi che sono stati adottati per fronteggiare questa emergenza rischiano di fare affondare anche l’economia.

A dare conferma di quanto sostenuto da Barbieri è il bilancio del Fourghetti di via Murri, locale che ha sostituito la storica Locanda dello Sterlino. In un’intervista al Resto del Carlino lo chef Bruno Barbieri ha confessato di avere registrato una riduzione del 50 per cento delle prenotazioni. La percentuale ha interessato sia il ristorante che la locanda, e altrettante sono state le disdette.

Barbieri ha detto che c’è stato troppo allarmismo

Barbieri, che oltre ad essere un famoso ristoratore e imprenditore è anche personaggio televisivo, ha osservato che la situazione è critica. Inoltre, secondo lui la gestione dell’emergenza è stata fallimentare, anche se l’Italia dispone di un sistema sanitario di alto livello. Barbieri, che in passato è stato anche giudice di “MasterChef” e “4 hotel”, ha dichiarato di essere assolutamente d’accordo con la prudenza.

Tuttavia, secondo lui c’è stato un eccesso di allarmismo nel gestire la faccenda. Con questo lo chef non ha voluto sottovalutare i fatti accaduti, ma il risultato per l’Italia è un’economia in ginocchio. In effetti, la nostra nazione sta attraversando un brutto momento, che però si concentra maggiormente al nord, nelle regioni colpite.

Bruno Barbieri promuove la prudenza e lancia un appello

Pur non sottovalutando l’emergenza legata al Coronavirus, Bruno Barbieri ha detto nell’intervista che non si può impedire alle persone di muoversi liberamente. Lo chef invita tutti a non avere paura e ha confessato anche che lui ad oggi le mani se le lava ancora più che in passato.

Scherzando, ha comunque lanciato un appello per non cadere nella psicosi collettiva, come dimostra l’invasione della gente al supermercato. E a questo proposito ha anche fatto qualche battuta riguardo alla pasta liscia che è rimasta negli scaffali. Lui comunque non intende lasciarsi andare ed è ben deciso a portare avanti il suo Fourghetti. E ha anche aggiunto che bisognerà prendere delle misure straordinarie, ma sempre mantenendo la calma.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!