Scontro Conte-Allegri alla riunione con i tecnici!

conte-allegri scontro
Allegri e Conte hanno avuto una discussione durante l'incontro

C’è qualcuno che è rimasto sorpreso quando ho detto che deve esistere un rapporto di collaborazione tra me e gli allenatori“. Con queste parole Conte ha commentato l’esito dell’incontro da lui fortemente voluto con gli allenatori del nostro massimo campionato.

Una frecciatina bella e buona nei confronti di qualche tecnico che probabilmente avrà criticato l’atteggiamento di Conte che un tempo era uno dei primi a non avere piacere nel prestare i propri giocatori alle rispettive nazionali. E proprio questo argomento è stato oggetto di uno scontro verbale che ha visto coinvolti Donadoni, Conte e il suo successore Allegri.

Durante il meeting, Sinisa Mihajlovic ha aperto la questione dicendo che quando lui allenava la nazionale serba, i contatti con gli allenatori erano costanti come è normale che siano. Pronta la risposta di Antonio Conte, il quale ha detto che tra lui e Prandelli non c’era nessun contatto telefonico (vedi caso Chiellini). A quel punto è intervenuto Donadoni: “Forse non parlava con voi. Io con Prandelli ho sempre parlato“. Al coro pro-Prandelli si è poi unito anche Allegri: “Non è importante chi chiama per prima. Potevi anche chiamarlo tu, Antonio“.  Sibillina la risposta di Conte: “Allora perché in questi quattro mesi non mi hai mai chiamato?

I toni sono stati subito smorzati con una stretta di mano, ma questo episodio è stato l’ennesimo indizio di come i rapporti tra Conte e la Juve non siano così distesi come dichiara il leccese. Durante gli oscar del Calcio, infatti, Agnelli ha lanciato una stoccata al suo ex tecnico definendolo permaloso. Ma l’indizio più eclatante è quello che Antonio Conte non ha ancora fatto visita alla Juve. Il commissario tecnico ha visto allo stadio le partite di molte squadre (Roma compresa) e ha visitato i centri di allenamento della maggiorparte delle squadre di Serie A.

L’unico club che non ha ricevuto la visita di Conte né allo stadio né al centro di allenamento è proprio la Juve, principale fornitrice di giocatori per l’Italia. È vero che Conte conosce molto bene i suoi ex calciatori bianconeri, ma è anche vero che le metodologie di allenamento sono molto diverse dalle sue. Inoltre come mai Conte non ha mai visto una partita di Champions o di campionato nonostante abiti ancora a Torino? Al momento, la risposta è solo una…

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!