Morti due rinoceronti bianchi: incidente shock in un Parco nazionale

Morti due rinoceronti bianchi
rinoceronti bianchi (foto d'archivio)

Un noto Parco Nazionale dello Zambia è stato teatro di un incidente shock, in cui sono morti due rinoceronti bianchi. Si tratta di una specie a rischio di estinzione che viene sempre molto salvaguardata, e che stavolta però subisce due mancanze non volute.

Morti due rinoceronti bianchi: dramma lungo la strada

Il fatto che siano morti due rinoceronti bianchi ha scosso molto l’opinione pubblica. Gli animalisti sono infuriati. Si tratta di una specie rara, che andrebbe salvaguardata. E invece i due animali sono morti investiti da due camion, che viaggiavano a velocità sostenuta.

Sono morti due rinoceronti bianchi, di cui un giovane Maschio Romeo, e una femmina adulta Lubinda. Il dramma è avvenuto nel Mosi-oa-Tunya, parco nazionale molto famoso dello Zambia del sud.

Responsabile della tragedia fermato dalla polizia

La polizia del posto ha arrestato il responsabile della tragedia, contro cui ovviamente si sono scagliati in massa. Le autorità stanno provando a ricostruire la dinamica dei fatti, per capire come siano morti due rinoceronti bianchi. La strada su cui si è verificato l’incidente mortale, è la Livingstone- Kazungula, che attraversa proprio l’interno del parco.

Per i due rari rinoceronti non c’è stato nulla da fare. Lubinda è morta sul posto poco dopo l’arrivo dei soccorsi. Romeo aveva invece riportato una grave frattura alla colonna vertebrale. Pur sedandolo e dandogli tutte le cure del caso, è spirato poco dopo.

La reazione dello stato dello Zambia

Zacks Kalembwe, portavoce del ministero del turismo dello Zambia ha spiegato l’importanza di questi animali nel loro territorio. È proprio la loro presenza ad affidare sempre più turisti. Il parco nazionale, insieme agli animalisti, fa il possibile per difendere quei pochi esemplari rimasti. Ricordiamo infatti che la specie è stata decimata dai bracconieri che hanno operato tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90”.

Occorre dunque per lo stato l’adozione di maggiori misure di sicurezza, colte a proteggere gli animali durante il transito dei mezzi nel parco nazionale. Questo per evitare che, come sono morti due rinoceronti bianchi, possano morire altre specie.

Occorre rispettare i limiti di velocità e avere una maggiore viabilità della strada. Il WWF dal suo canto ricorda come la specie del rinoceronte bianco venga considerata oggi una specie minacciata, che a lungo andare potrebbe sparire per sempre.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!