Virna Lisi: quando la classe non è acqua

Virna Lisi: parabola ascendente di una stella incantevole

Stanotte, all’età di 78 anni, è scomparsa nel sonno Virna Lisi, celebre icona del cinema e della televisione italiani (qui il post con la notizia più dettagliata). Questo articolo rappresenta l’umile omaggio di una persona che ha ammirato per oltre 20 anni il fascino, il talento e la bellezza di un’attrice che ha dato tanto alla storia del nostro spettacolo.

Virna Lisi: gli inizi, Hollywood e ritorno

Virna Pieralisi nasce ad Ancona l’8 novembre 1936 e, dopo aver vissuto per alcuni anni a Jesi, si trasferisce con la famiglia a Roma. L’esordio cinematografico avviene nel 1953, nella commedia musicale di Armando Grottigno… E Napoli canta! , che rappresenta solo l’inizio di una folgorante carriera.
Nella seconda metà degli anni ’60, la Lisi viene addirittura messa sotto contratto ad Hollywood e si trasferisce in America con il marito e il figlio, ma il rifiuto di essere additata come la bambolina sexy e svampita la porta a rescindere il contratto con la Paramount e a decidere di tornare in Italia.

Virna Lisi: gli ultimi anni da regina indiscussa delle fiction televisive

Da quel momento, l’attrice ha inanellato un successo dietro l’altro, portando sul grande schermo personaggi diversi ma sempre ricchi del suo enorme fascino: da Wilma Malinverni ne “La cicala” , che le ha fatto guadagnare un David di Donatello ed una Grolla d’oro, alla splendida Adriana di “Sapore di mare” , fino alla Nonna Olga in “Va dove ti porta il cuore” , trasposizione cinematografica del best seller di Susanna Tamaro che le ha regalato un Nastro d’argento e un Globo d’oro.
Negli ultimi 15 anni, poi, la carriera della Lisi ha avuto una seconda giovinezza sul piccolo schermo: chi non ha amato e odiato il personaggio della terribile Sorella Alberta, che lotta senza esclusione di colpi contro la povera Rosanna Ranzi (impersonata da Sabrina Ferilli) ne “Le ali della vita“?
Dal “Bello delle donne” a “L’onore e il rispetto“, da “Baciamo le mani” a “La donna che ritorna“, in ogni interpretazione Virna Lisi ha donato allo spettatore l’intensità di uno sguardo che arriva all’anima e permette di vivere ogni genere di emozione.

Virna Lisi: un ricordo e l’omaggio di Canale 5

Oggi la rete piange la triste notizia della sua scomparsa e non solo le persone comuni, ma anche molti colleghi della Lisi, ovviamente, rivolgono i loro pensieri all’attrice; una su tutti? Isabella Ferrari, che sulla propria pagina facebook ufficiale ha accompagnato al post “Ciao Virna” uno screenshot che la ritrae appena 18enne in compagnia della donna in “Sapore di mare“.

Isabella Ferrari e Virna Lisi
Isabella Ferrari e Virna Lisi in “Sapore di mare”

 

Canale 5, per omaggiare la Lisi, oggi e domani trasmetterà in replica alle 17 “Le ali della vita” che, come già ricordato, ha rappresentato una delle serie più amate, anche dalle nuove generazioni, aventi per protagonista la stella marchigiana.

A questo punto, nel dare la nostra solidarietà alla famiglia, non ci resta che ringraziare Virna per quanto ci ha regalato in questi ultimi cinquant’anni e dirle che l’abbiamo amata e che ci mancherà.

Volete restare sempre aggiornati con i miei articoli di attualità, spettacolo e cucina? Allora seguitemi mettendo il vostro like qui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!