Coronavirus, annullata la gara di MotoGP in Qatar

Rinvio MotoGP Qatar per Coronavirus

L’epidemia da Coronavirus che sta, man mano, interessando sempre più Paesi (con effetti più o meno gravi) ha costretto allo stop anche il mondo della MotoGP. È delle ultime ore, infatti, la notizia in base alla quale il gran premio che si sarebbe dovuto tenere al circuito di Losail, in Qatar, domenica 8 marzo alle ore 16 è saltato. Ricordiamo che non è l’unico evento cancellato, nelle ultime ore anche il Salone dell’Automobile di Ginevra è stato annullato.

Coronavirus, salta la MotoGP in Qatar

La gara era quasi imminente. La MotoGP, infatti, avrebbe dovuto gareggiare domenica prossima, l’8 marzo, in Qatar. Le ultime novità sul Coronavirus e, soprattutto, le misure di prevenzione che ogni Paese del mondo sta attuando, hanno portato però alla sua cancellazione definitiva.

Alla base del rinvio vi è il fatto che nel Paese siano entrate in vigore restrizioni particolarmente pesanti sia per gli italiani che per i giapponesi. Tutti coloro che, infatti, dovessero giungervi dall’Italia e dal Giappone andrebbero direttamente in quarantena per un periodo di ben 14 giorni. Nessuna possibilità, dunque, di poter assistere alla gara.

La misura riguarderà anche tutti coloro che giungeranno in Qatar, anche non direttamente dall’Italia, ma che sono stati negli ultimi 14 giorni nel Bel Paese. Diverse fonti parlano di gara annullata, non è chiaro se vi sarà modo di recuperarla oppure no, specie considerato che questa è una delle gare più importanti per la Moto GP.

Moto2 e Moto 3 in gara, a rischio anche la Thailandia

La decisione di annullare il gran premio di Qatar riguarda, almeno fino a questo momento, solo le gare di MotoGP. Le classi minori, Moto 2 e Moto 3, dovrebbero quindi svolgersi regolarmente anche se si attendono conferme ufficiali in merito.

In merito ai rinvii, non è ancora chiaro cosa accadrà in Thailandia. Proprio qui, infatti, è previstp il prossimo MotoGP il 22 marzo. Per questa gara si parla già di rinvio ad una data da destinarsi, probabilmente al termine della stagione, tra svariati mesi. Un inizio molto turbolento, a causa del Coronavirus, per la MotoGP che potrebbe, a questo punto, esordire solo il 5 aprile quando è in programma, negli USA, il GP ad Austin. Sempre che, da qui ad allora, non vi saranno altre novità o restrizioni. Vi aggiorneremo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!