Justine Mattera: “ero al funerale di Paolo Limiti sembrava una farsa. Mi sono vergognata!”

Justine Mattera  show girl statunitense oggi è ospite del programma Vieni da Me condotto da Caterina Balivo. Durante la “lavatrice” la show girl si racconta a cuore aperto, dalle critiche per le pose erotiche al ricordo di Paolo Limiti.

La soubrette oggi influencer su Instagram che nel bene o nel male offre molti spunti ai suoi followers  ed haters per far parlare di sé. Durante la “lavatrice” si commuove dopo aver preso tra le mani una cravatta a righe che ha ricondotto la Mattera al ricordo di Paolo Limiti, con il quale è stata sposata dal 2000 al 2002.

Paolo Limiti è uno dei conduttori più amati dagli italiani scomparso solamente tre anni fa. Fu proprio l’ex marito, data la somiglianza con Marilyn Monroe a proporre alla showgirl di accompagnarlo come valletta in uno dei suoi programmi televisivi in onda sulla Rai.

Justine Mattera e Paolo Limiti: il perché del divorzio

È nata proprio dietro le quinte la fantastica storia d’amore tra Justine Mattera e Paolo Limiti, un rapporto che è riuscito ad andare oltre alla grande differenza di età tra i due. La donna ha confessato di subire molto il fascino dell’uomo maturo, secondo la stessa in amore non esistono differenze d’età.

La showgirl racconta di un rapporto realmente solido con l’ex marito che ha mantenuto tale anche dopo il divorzio. La Mattera ha rivelato poi le motivazioni che avrebbero  spinto la coppia verso il divorzio.

Confessando di aver espresso all’ex marito il suo grande desiderio di maternità, sogno però assolutamente non condiviso dal conduttore che  si sarebbe sentito troppo vecchio per poter avere dei figli. Un rapporto speciale continuato anche dopo la separazione, tanto da scatenare spesso la gelosia dell’attuale marito di Justine Mattera, Fabrizio Cassata.

Justine Mattera: “ero al funerale ma dietro, sembrava una recita”

Molte le critiche riguardo l’assenza della showgirl ai funerali dell’ex marito, accuse che l’avrebbero ferita profondamente. Ma Justine Mattera tiene a precisare di aver presenziato i funerali di Paolo Limiti, ma solo da dietro le quinte.

Confessando di aver provato un grande senso di vergogna a dover condividere il proprio dolore con i presenti. Aggiungendo anche di quanta ipocrisia abbia notato in quell’occasione, motivo per il quale ha deciso di rimanere in disparte. Affermando: “ Mi sembrava tutto una recita, mi sembrava una farsa e non ho avuto coraggio.”

Justine Mattera parla del profondo dolore provato per la scomparsa dell’ex marito, Paolo Limiti e di come ognuno riesca a vivere ed elaborare la perdita di una persona cara a suo modo. Aggiungendo che bisogna assolutamente rispettare l’elaborazione del lutto di ogni singola persona, e del modo in cui venga gestito.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!