Grave lutto in famiglia per Rocco Siffredi, il pornoattore distrutto da dolore

Rocco Siffredi
Rocco Siffredi

Un grave lutto in famiglia segna profondamente Rocco Siffredi che tramite un post su Instagram esprime tutto il suo dolore:” oggi è la giornata più triste dalla morte di mia mamma”.

Rocco Siffredi conosciuto perché attore e regista di film hard, è particolarmente amato dal pubblico per la sua grande ironia e simpatia. Ma non sono in molti a conoscere il lato più fragile dell’attore, molto legato agli affetti e alla sua famiglia, con un passato difficile che lo ha profondamente segnato.

Rocco Siffredi: “lasci un vuoto incolmabile”

Un trascorso burrascoso in famiglia che Siffredi ha raccontato a Io e Te di Notte con Pierluigi Diaco. L’attore racconta della difficile situazione vissuta quando era solamente un bambino. Si sfoga a cuore aperto parlando della morte del fratello a 12 anni soffocato a causa di una crisi epilettica. E racconta della madre morta a causa di una cirrosi epatica mai diagnosticata. Che mentre stava per entrare in coma invitò Rocco a cacciare via il padre dalla stanza , che tentava di flirtare con la signora del letto vicino.

Una vita quella di rocco Siffredi fatta di eccessi, di lusso, di donne ma anche di una famiglia molto unita. Difficilmente Rocco Siffredi ha mostrato al pubblico il suo lato nascosto, quello più fragile dove si è raccolto insieme alla sua famiglia per il grande dolore dato dalla perdita di Gabriele Galetta.

Proprio poche ore fa si è spento Gabriele Galetta, un ex attore di film a luci rosse che ha lavorato con Rocco Siffredi come assistente, fotografo di scena e anche come sceneggiatore. Ma Gabriele per Rocco non era solo un semplice collaboratore quanto più un grande amico, con il quale ha realizzato oltre cento film.

Su Instagram Rocco Siffredi ha dato il triste annuncio: “Oggi è la giornata più triste dalla morte di mia mamma il 15 marzo 1991”. Aggiungendo poi di aver perso un amico, un cugino, un grande sostenitore ma soprattutto una grande fonte d’inspirazione. Era stato proprio Gabriele Galetta ad  aver avuto la grande idea di aprire l’Accademia a Budapest. Con estremo dolore Rocco Siffredi racconta di provare una grande tristezza, aggiungendo: “Gesù se l’è ripreso lasciando un vuoto inestimabile”.

 Malena omaggia con un post su Instagram la scomparsa di Galetta

Gabriele Galetta ha lavorato a fianco del cugino Rocco Siffredi sia come assistente che come sceneggiatore di film del pornoattore. Galetta lascia la moglie e due figli, anche Malena Pugliese ha voluto omaggiare ricordando Gabriele Galetta con un post su Instagram: “voglio ricordarti così. Sei la mia fierezza.. Gaby ci lasci un vuoto incolmabile,  da lassù sarai il mio angelo”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!