Gli oli essenziali sono sostanze molto pregiate che vengono estratte dalle piante con tecniche diverse, la più comune è la distillazione a vapore in modo da mantenere inalterate tutte le proprietà.Si trovano nelle erboristerie e nei negozi specializzati, ma diffidate di quelli a basso costo: gli oli essenziali di qualità hanno un valore e offrono il vantaggio di doverne utilizzare quantità minori, quindi vige il detto “più spendi, meno spendi”.

Usati in cosmesi e fitoterapia, trovano largo uso anche nella detersione e disinfezione di tessuti e superfici, aggiungendoli, nell’ordine di poche gocce, all’acqua o ai detergenti che usiamo per pulire.

Vediamo ora i più conosciuti, le loro proprietà e come utilizzarli per la cura della casa:

  • Tea tree oil, o Melaleuca alternifolia, nota per le sue proprietà antimicotiche e disinfettanti– come antimuffa e disinfettante dell’aria, procuratevi uno spruzzino e in 250 ml. d’acqua aggiungete 10 gocce di tea tree oil (per aggiungere un effetto antiacaro, aggiungete anche 20 gocce di o.e. di eucalipto), agitate ed utilizzatelo con parsimonia sulle zone soggette a muffe o su materassi, divani, tende ecc. senza strofinare.– Per pulire i pavimenti, in un secchio d’acqua più mezza tazza di aceto, aggiungete 6 gocce di o.e. di tea tree.
  • Eucalipto, deodorante, antibatterico e detergente, risulta particolarmente utile nel sapone da bucato. Tiene lontani alcuni insetti. Può risultare irritante sulla pelle se usato a concentrazioni troppo alte.
  • Arancio, bergamotto, limone, hanno spiccato potere detergente e deodorante– per profumare la casa, in uno spruzzino 250 ml. Acqua + 15 gocce di o.e.
    per pulire e disinfettare le superfici, in un secchio d’acqua 20 gocce di o.e. più uno spruzzo di sapone di marsiglia.
  • Cannella e chiodi di garofano, antibatterici e repellenti per insetti e parassiti della casa.– Come repellente, procuratevi delle palline di legno da bagnare con l’o.e. o dei diffusori da posizionare negli armadi, cassetti, dispense, ecc.
  • Cedro, deodorante e tarmicida.
  • Cipresso, ginepro, pino, in combinazione con l’o.e. di cedro, si possono sfruttare le proprietà deodoranti, balsamiche e repellenti. Usare in piccolissime dosi per non scatenare reazioni allergiche.
  • Lavanda, deodorante e antitarme, da usare per il bucato assieme a quello di rosmarino.
  • Menta piperita, tiene lontane le formiche, zanzare e altri insetti. Disinfettante e deodorante.– Per lavare i piatti, aggiungere 2 gocce all’acqua o direttamente sulla spugnetta.
  • Timo e rosmarino, da usare a basse concentrazioni, proteggono da muffe, microbi, batteri e parassiti.

Ricetta Spray per la pulizia della Cucina/Bagno:

  • flacone spray

  • 250 ml. Di acqua

  • 2 gocce o.e. Rosmarino

  • 4 gocce o.e. Bergamotto

  • 3 gocce o.e. Eucalipto

  • 4 gocce o.e. Lavanda

Ricordate di agitare e mescolare ogni volta che lo vorrete utilizzare. Aiutatevi con un panno in microfibra.

Attenzione ! Benchè gli oli essenziali siano di origine naturale, si tratta di sostanze altamente concentrate e per tanto vanno maneggiati con cura, quindi ricordate sempre:

. non ingeriteli

. maneggiateli coi guanti e se necessario con mascherina

. proteggetevi gli occhi

. non maneggiateli in gravidanza

. evitate l’esposizione prolungata

. teneteli lontani da bambini e animali

. possono produre macchie su tessuti e superfici porose, possono sciogliere resine e vernici

. rispettate sempre le concentrazioni massime suggerite.

. preferite gli oli prodotti in Italia o Europa

. non scaricateli mai non diluiti nel lavandino.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!