Donna accoltellata dal figlio: il ragazzo si è costituito

violenze sui tre figli minorenni
carabinieri (foto d'archivio)

Una donna accoltellata dal figlio è morta in provincia di Lucca. Il ragazzo, appena 29 anni, ha freddato la madre 49enne a sangue freddo. Tutto dopo una lite. Il giovane si è costituito dopo la tragedia ed ha confessato.

Donna accoltellata dal figlio: la dinamica dei fatti

La donna accoltellata dal figlio aveva solo 49 anni. A raccontare la tragedia anche il sito Fanpage che riporta la dinamica dei fatti, così come accaduti. L’episodio ha avuto luogo a Camaiore, in provincia di Lucca.

Secondo le notizie riportate, madre e figlio erano intenti a litigare, quando il giovane di 29 anni ha perso le staffe e ha colpito la donna con un oggetto contundente. Non contento ha poi preso un coltello e l’ha uccisa. Dopo il delitto, il ragazzo ha avvertito le forze dell’ordine e ha confessato di aver posto in essere lui quel brutale assassinio.

Il movente dell’assassinio

Della donna accoltellata dal figlio si sa che fosse di origine ucraine. Il delitto si è consumato nel giro di pochi minuti presso l’abitazione dei due. La vittima faceva l’estetista di mestiere, invece il giovane non aveva un lavoro fisso ma si arrangiava di tanto in tanto.

Il movente del figlio potrebbe essere quel clima molto teso che esisteva costantemente tra i due. Non a caso il ragazzo ha dato sfogo alla sua rabbia proprio a seguito dell’ennesima lite. Ad indagare sull’accaduto i carabinieri della compagnia di Viareggio, allertati proprio dal giovane il quale sereno ha confessato il delitto e non ha opposto resistenza.

Scatta l’accusa è di omicidio volontario

Non poteva dunque che essere mossa l’accusa di omicidio volontario. Ad aggravare infatti la posizione d giovane è aver stordito prima la madre con un oggetto e poi aver preso il coltello per toglierle la vita.

La telefonata circa la donna accoltellata dal figlio non ha lasciato ai carabinieri adito a dubbi. Il ragazzo ha detto chiaramente di recarsi presso la sia abitazione in quanto aveva ucciso sua madre. Ad avallare la versione dei fatti del ragazzo, che non ha fatto nulla in sua difesa, le prove raccolte sul luogo del delitto.  Gli inquirenti hanno trovato infatti un posacenere che quasi sicuramente è l’oggetto utilizzato dal giovane per stordire la mamma prima di ammazzarla a sangue freddo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!