Un posto al sole, spoiler 6 marzo 2020: Alberto tenuto sulle spine

Un posto al Sole

Gli spoiler di Un posto al sole, della puntata numero 5455 in onda su Rai 3 venerdì 6 marzo, segnalano nuovi risvolti della trama. Si complicherà la vicenda di Fabrizio il quale sarà ad un passo dal rassegnarsi a vivere in carcere. Con una situazione simile, Marina non potrà far altro che essere presente e lasciarsi confortare da Roberto Ferri. Niko e Franco terranno sulle spine Alberto.

Anticipazioni Un posto al sole, venerdì 6 marzo

La situazione giudiziaria di Fabrizio si aggrava sempre di più e l’uomo è ad un passo dal rassegnarsi al passare la sua vita in carcere. Sconvolta, Marina (Nina Soldano) sarà molto preoccupata e non avrà idea di come aiutare il suo ormai ex compagno.

Roberto Ferri non abbandonerà la Giordano in un momento così difficile e, ancora una volta, si rivelerà un suo buon supporter dato che si mostrerà solidale, gentile, dolce e premuroso. Nel frattempo, a Palazzo Palladini mastro Peppe avrà delle serie difficoltà dato che si è messo contro i condomini.

Con un equilibrio così precario, il capocantiere dovrà correre ai ripari e fare qualcosa per salvare il salvabile. Niko, intanto, chiederà aiuto a Franco per acquistare la macchina dell’avvocato Alberto Palladini.

Quest’ultimo, dopo essersi ritrovato in serie difficoltà economiche, si è ritrovato costretto a vendere la sua amata automobile. Ed ecco che Franco e Niko terranno sulle spine Alberto al fine di spuntarla ad un buon prezzo. Come andrà a finire?

Spoiler Un posto al sole: Vittorio lascia il lavoro alla radio

In attesa di scoprire se Niko comprerà la macchina di Alberto, quest’ultimo si ritroverà a vivere un’altra brutta disavventura. Tutto avrà inizio la prossima settimana quando l’avvocato Palladini sarà convocato per un certo colloquio di lavoro. La notizia, all’apparenza bella, celerà un’insidia incresciosa. Alberto, ignaro del pericolo, si ritroverà sul luogo del colloquio ed avrà un faccia a faccia con il boss Tregara che lo metterà a dura prova fisica e mentale.

Presso dalla troppa euforia, Guido commetterà un passo falso che lo condurrà a litigare con suo figlio Vittorio. Quest’ultimo deciderà così di lasciare il lavoro di Michele per focalizzarsi sul suo imminente trasferimento nella cantina del Palazzo Palladini.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!