La Vita Promessa, si farà la terza stagione? “Porte aperte”

La Vita Promessa: Ricky Tognazzi parla se ci sarà una terza stagione
La Vita Promessa

La Vita Promessa potrebbe avere una terza stagione

È andata in onda su Rai Uno domenica 8 marzo la terza e ultima puntata de La Vita Promessa 2. In esclusiva per Fanpage.it, il regista Ricky Tognazzi ha commentato gli ottimi ascolti, confidato di salutare con un pizzico di nostalgia Carmela Rizzo (personaggio interpretato da Luisa Ranieri) e parlato di un possibile terzo capitolo.

Gli ascolti sono stati un successo, hanno vinto la serata senza mai perdere uno spettatore per strada. Nel 2018 avevano registrato dati ancora più buoni. Per Ricky Tognazzi ciò dipende dalla cronaca, dal Coronavirus: giustamente – precisa – la gente desidera maggiormente conoscere il proprio destino, piuttosto che quello di Carmela. Detto ciò, sono particolarmente soddisfatti e anche la Rai lo è.

Augurio di rivederli

In prossimità della puntata conclusiva della seconda stagione di La Vita Promessa provano un po’ di nostalgia. Da una parte sono contenti di veder finire questa grande fatica, dall’altra è un po’ come lasciar avventurare i figli altrove. Saluteranno Carmela e tutti i personaggi, nell’augurio di rivederli. Il terzo episodio chiude ogni storia, però lascia pure aperte delle porte e percorsi plausibili da intraprendere per chi sopravvive.

Dunque, la stagione numero tre è realizzabile. La lunga serialità ha abituato i telespettatori a scavare più a fondo sulla storia, sui personaggi, sul loro carattere, sui loro punti di forza e di debolezza. La Vita promessa potrebbe dar loro l’opportunità di proseguire. Dal punto di vista creativo, Ricky Tognazzi ha spiegato che Simona Izzo si è lasciata qualche porta aperta.

Simona Izzo non sa dal canto suo se la storia avrà una continuazione, ma sono pronti ad andare avanti. Una storia d’amore può ricominciare, i bambini crescono e Rocco diventa padre. Il compito di Tognazzi è tenere insieme questa troupe entusiasta, dove ciascuno ha in mente il suo film da fare. È compito suo assicurarsi che facciano tutti lo stesso film, in linea con le esigenze del regista.

La Vita Promessa: il ruolo di Simona Izzo

La compagna è preziosa nel garantire il continuum emotivo dei personaggi, a maggior ragione in scene consecutive ma girate a un mese di distanza. Inoltre, ha una lunghissima esperienza in direzione del doppiaggio. Ha imparato a relazionarsi soprattutto alla componente sonora del recitato, a veicolare le emozioni tramite la voce parlata.

La partnership sul set di Ricky e Simona, marito e moglie nella vita vera, è valsa notevole successo. E quando il pubblico ti risponde così bene sarebbe davvero un peccato se il servizio pubblico decidesse di tagliarti le gambe.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!