Nicola Savino, in quarantena per il Coronavirus: le condizioni di salute

Nicola Savino

Nicola Savino costretto a una quarantena di 14 giorni

Alla lista dei personaggi pubblici inseriti nel protocollo della quarantena entra anche Nicola Savino, come annuncia il settimanale Chi. Il presentatore e imitatore non è risultato positivo al Coronavirus, tuttavia nella redazione de Le Iene si è verificato un caso e pertanto lo show di Davide Parenti è stato sospeso in via precauzionale.

La trasmissione di Italia 1 è stata la prima sospesa in Italia per un caso accertato della pericolosa epidemia. Nella mattinata di domenica è circolata la voce, con puntuale comunicazione ufficiale da parte di Mediaset, secondo cui la persona coinvolta non figura nelle squadre impegnate negli studi tv.

I dirigenti del Biscione hanno preferito fermare il programma per cautela sanitaria ed hanno invitato ciascun professionista coinvolto a rimanere in isolamento domiciliare. Dopo Le Iene la sospensione ha toccato pure Quarta Repubblica di Nicola Porro, a causa della positività del giornalista.

Rai e Mediaset arrestano la programmazione

Quindi, Nicola Savino dovrà rispettare i 14 giorni di isolamento. Gli toccherà pazientare in attesa di conoscere gli sviluppi della situazione e pertanto sarà impossibilitato ad assolvere le consuete attività radiofoniche. Da ormai tanti anni, è infatti uno dei professionisti di punta di Radio Deejay, insieme al quale si occupa quotidianamente di Deejay chiama Italia.

Attualmente radio e tv sono compagne essenziali nel nostro Paese, con milioni di persone bloccate a casa. Le numerose ore di quarantena vengono quantomeno in parte alleviate dal servizio offerto dai volti noti dello spettacolo. Eppure, la legge non fa discriminazioni e nel momento in cui il Coronavirus compie l’ingresso in un gruppo lavorativo occorre prendere i provvedimenti necessari.

Mediaset ha deciso di sospendere temporaneamente lo show di Nicola Savino e altri due di intrattenimento in modo da lasciare spazio all’informazione. Questa settimana non andranno in onda #cr4 – La Repubblica delle Donne, Verissimo e Domenica Live. Analoga la presa di posizione della Rai per quanto riguarda Detto Fatto, L’Eredità e I Soliti Ignoti.

Nicola Savino: pausa forzata

Oltretutto da Viale Mazzini hanno pensato di porre uno stop in via precauzionale alla canonica messa in onda del talk Porta a Porta, scaturendo lo sfogo di Bruno Vespa. L’anchorman è stato a contatto con il leader del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, alcuni giorni prima della scoperta della sua positività al Coronavirus.

Senza dubbio la situazione è ingarbugliata. Per frenare la diffusione è essenziale fare quadrato, consapevoli che, presto o tardi, l’allarme rientrerà.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com