Coronavirus, crociere nel Mediterraneo annullate fino al 3 aprile 2020

Costa Crociere coronavirus

L’emergenza Coronavirus sta avendo un impatto molto pesante sulla vita di tutti ed anche sul sistema economico mondiale. Tutti i settori stanno risentendo negativamente della diffusione del virus e tra questi risulta particolarmente penalizzato il settore trasporti. Costa Crociere, in particolare, ha annunciato nelle ultime ore un provvedimento importante inerente tutte le crociere programmate nel Mediterraneo. Vediamo di cosa si tratta.

Coronavirus, crociere annullate

Con il decreto dell’11 marzo 2020 sono arrivate moltissime restrizioni negli spostamenti degli italiani valide, per il momento, fino al 3 aprile 2020. La stessa data termine è stata indicata da Costa Crociere per lo stop delle crociere nel Mediterraneo.

Nessun nuovo imbarco, dunque, fino a quella data. Gli unici scali in Italia saranno fatti per consentire lo sbarco dei passeggeri senza consentire escursioni e nulla altro. La comunicazione ufficiale recita testualmente “Le crociere attualmente in corso faranno scalo nei porti italiani solo per consentire agli ospiti di sbarcare e rientrare a casa, senza escursioni o nuovi imbarchi”.

La comunicazione ufficiale ai viaggiatori

Il 23 e il 27 marzo una nave Costa Crociere, in particolare la Costa Pacifica, sarebbe dovuta arrivare a Genova. La compagnia ha dato tempestivamente avviso a tutti i viaggiatori che avevano programmato una crociera in questo periodo. Tutti avranno diritto ad un particolare buono che darà diritto a prenotare una crociera una volta che l’emergenza Coronavirus sarà passata.

Nonostante le crociere al di fuori del Mediterraneo non siano state annullate, lo sono state, invece, le prenotazioni effettuate da tutti i viaggiatori italiani. E tutto questo per garantire il più possibile il contenimento dei rischi di diffusione del contagio.

Emblematiche, in tal senso, le parole della compagnia che ha dichiarato “Come compagnia italiana e unico operatore di crociere battente bandiera italiana, il nostro impegno è quello di garantire il massimo supporto alle autorità e alla comunità italiana in questo sforzo straordinario per affrontare l’attuale situazione di emergenza”.

Non rimane, adesso, che attendere il 3 aprile. Insieme ai nuovi provvedimenti del Governo che, si spera, possano ridurre le limitazioni attualmente in vigore, arriveranno nuove comunicazioni anche da Costa Crociere. L’annullamento dei viaggi nel Mediterraneo, dunque, potrebbe essere revocato.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!