Home Notizie dal Mondo Scimmie in prigione in India: nuovo mezzo per difendersi dalle invasioni

Scimmie in prigione in India: nuovo mezzo per difendersi dalle invasioni

0
Scimmie in prigione in India: nuovo mezzo per difendersi dalle invasioni
Scimmie in gabbia (foto d'archivio)

Dopo i vari episodi avutisi in diversi punti del paese, il governo indiano ha deciso di mettere le scimmie in prigione. Questo dovrebbe rieducare i primati delinquenti e scongiurare le loro intenzioni di invadere le vie delle città.

Scimmie in prigione: ideata bizzarra made in India

Come già anticipato quest’idea di mettere le scimmie in prigione parte dal governo indiano. È nato infatti un carcere per questi animali dispettosi, che spesso diventano violenti attaccando le zone abitate in cerca di cibo.

Le canagliette dunque dovrebbero essere rinchiuse in questa specie di prigione, che è stata situata in mezzo alla natura. Si tratta di un centro detentivo istituito in un parco naturale vicino alla città di Patiala nello stato del Punjab. Parco in cui si contano almeno 65 mila scimmie in cattività. Il resto degli esemplari si registra presso i centri cittadini limitrofi. Questa specie di carcere per scimmie, del Motibagh Bir Zoological Park, ha iniziato a funzionare per la prima volta nel 2002, ma nel 2009 fu chiusa.

Educare le scimmie a comportarsi bene

Nello stati indiano non è possibile ammazzare questi animali, in quanto nella credenza indù esiste il dio scimmia. Tuttavia il loro atteggiamento sta diventando sempre più aggressivo e poco tollerabile. Rinchiudere le scimmie in prigione dovrebbe servire oltre che a punirle, anche a rieducarle.

Stante alle testimonianze di alcuni custodi del parco infatti, rilasciare dopo un tot di tempo i primati, spinge loro ad essere più docili e rilassati, meno protesi all’aggressività. Certo non perdono la loro vena dispettosa, di indole genetica, ma quantomeno diminuiscono i danni dalla loro circolazione

Il progetto consistente non a caso nella possibilità di porre in essere dei metodi scientifici per cambiare l’attitudine delle scimmie trasformando le loro abitudini. Stando rinchiuse, dovrebbero imparare ad approcciare al mondo umano, anziché causare danni a volte anche irreversibili, riversandosi a zonzo per la città.

Perché le scimmie invadono le strade?

Sono molteplici i motivi per cui le scimmie tendono a riversarsi per la strada. In primis c’è la questione ambientale. Molti habitat naturali sono stati contaminati dall’invasione umana, costringendo gli animali a cambiare le loro abitudini. Come ad esempio la deforestazione. In più ci si mette che i turisti in visita in India danno da mangiare alle scimmie che vedono, ingolosendo queste ultime e portandole a stare sempre più vicine all’uomo.

Le scimmie sono molto astute. Hanno persino imparato a borseggiare e rubare i passanti. Secondo i funzionari della zona, pare che addirittura i ladri del posto addestrino i primati insegnando l’oro l’arte del furto. Calza proprio a pennello dunque l’intenzione di voler chiudere le scimmie in prigione.