Paolo Bonolis sul piede di guerra, divorzierà da Mediaset?

Paolo Bonolis

Aria di bufera in casa Mediaset tra l’azienda e Paolo Bonolis. Lo stop di Avanti un altro dovuto all’emergenza Coronavirus ha mandato su tutte le furie il conduttore che potrebbe anche lasciare Mediaset. Sono diverse le indiscrezioni che puntano verso uno scenario di questo tipo anche se per il momento si tratta soltanto di voci senza alcuna conferma. E naturalmente, in tutto ciò, la Rai osserva.

Paolo Bonolis pronto a mollare

Paolo Bonolis ha mostrato sin da subito il suo totale sconcerto per la chiusura di Avanti un altro. Il Coronavirus ha costretto, difatti, anche i vertici delle principali TV a cambiare il palinsesto. Molti, non a caso, i programmi in stand-by tra cui, ad esempio, Uomini e Donne, Forum e, in casa Rai, Domenica In.

Bonolis ha comunicato tutto il suo disappunto direttamente sul proprio profilo Instagram dove, con un post, ha sottolineato il fatto che la messa in onda delle puntate di Avanti un altro non avrebbe violato alcun decreto. Le registrazioni, infatti, risalirebbero a più di un mese fa e farle andare in onda era un dovere dato che la gente da casa ha anche bisogno di svagarsi in un momento di restrizioni e limitazioni come questo.

Guerra con Mediaset dietro l’angolo

Secondo i più, e secondo quanto si vocifera negli studi romani, questo disappunto di Paolo Bonolis per la decisione di Mediaset potrebbe non finire a breve. Anzi! Quelli che si ipotizzano sono davvero scenari unici.

Il noto conduttore televisivo potrebbe lasciare in maniera definitiva l’azienda in cui, si può davvero dire, è cresciuto in tutti questi anni. Lo storico conduttore di Bim Bum Bam, dunque, starebbe pensando al divorzio ufficiale da Mediaset. Nel frattempo, se questo blocco improvviso ha rappresentato la goccia che ha fatto traboccare il vaso, in casa Rai si guarda con interesse al possibile divorzio.

È risaputo che Bonolis sia tra i conduttori più corteggiati da mamma Rai. Nessuno dubita del fatto che verrà fatto il possibile per convincere Bonolis ad un eventuale firma. Scenario, questo, che segnerebbe una svolta non di poco conto per la televisione di stato.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!