Coronavirus, 0 nuovi contagi in Cina

Il Coronavirus in Cina

Sono passati diversi mesi dal momento in cui il Coronavirus fece la sua comparsa, per la prima volta, in Cina. Un virus misterioso che si è da subito rivelato devastante e che sta facendo, oggi, tremare il mondo. Misure restrittive, limitazioni, precauzioni sono in atto in tutto il mondo per cercare di arginare i contagi da Covid-19.

Una buona notizia è arrivata nelle ultime ore dalla Cina. Nel Paese in cui tutto è iniziato, infatti, non ci sono stati casi di contagio interni alla Cina. I malati sono, invece, importati da altri Paesi e sono davvero pochi.

Coronavirus in Cina, dati molto incoraggianti

Wuhan e la relativa provincia, quella dell’Hubei, sono diventati il simbolo del contagio da Coronavirus. E proprio da questo angolo di Cina è arrivato da alcune ore un dato molto incoraggiante. Nessun nuovo contagio in Cina. Le autorità cinesi hanno provveduto a segnalare all’OMS la presenza di 34 casi positivi nel Paese che, però, hanno una particolarità.

Nessuno di questi contagi, a quanto pare, è avvenuto in Cina bensì al di fuori del Paese. Si tratta di 34 casi. Un dato che viene comunicato per la prima volta dal momento in cui è scoppiata l’emergenza. Un dato importante e molto incoraggiante, in particolare per tutti quei Paesi, tra cui l’Italia è in prima linea, in cui il Coronavirus è attualmente una grandissima emergenza.

I numeri in Cina

Se i contagi interni non preoccupano molto le autorità cinesi, a preoccupare sono proprio i 34 casi (in un giorno) di contagi importati da altri Paesi. Un dato comunque importante su cui non bisogna assolutamente abbassare la guardia. Ricordiamo il l’ultimo bilancio in Cina del Coronavirus che parla di soli 8 decessi per un totale, dall’inizio dell’epidemia, di 3.245 morti.

Sono circa 81mila le persone, in Cina, contagiate dal Coronavirus con 3.500 persone circa in isolamento domiciliare ed altrettante ricoverate in ospedale. I ricoverati in terapia intensiva sono circa 700 mentre sale il numero dei guariti.

Si è sentito parlare di una paventata seconda ondata del virus che potrebbe adesso colpire la Cina. Per il momento, però, non vi sono avvisaglie in merito tenendo sempre sotto controllo la situazione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!